Excite

John Boorman all'Ischia Global Fest

 di Marta Marrucco

Una leggenda del cinema intarnazionale, autore di film quali 'Un tranquillo week end di paura' ed 'Excalibur': all'Ischia Film & Music Global Fest è giunto anche John Boorman, regista ad oggi 77enne, che ha parlato della sua lunga carriera e dei suoi progetti in cantiere.

'Ho cominciato perché affascinato dai grandi cineasti inglesi quali David Lean, Carol Reed e Michael Powell. Trovai lavoro come assistente di un regista, poi sono passato al montaggio, quindi ho cominciato a lavorare alla BBC, dove ho realizzato documentari piuttosto sperimentali, e mi feci notare' racconta.

Un percorso organico, dunque, malgrado il cinema di Boorman è sempre risultato originale e innovativo. Della Hollywood odierna dice: 'Negli anni ’70 le major erano confuse sul futuro del cinema, non sapevano come reagire alla diffusione della tv. Non avevano un’idea precisa di quali film realizzare, così diedero più libertà ai registi, un periodo molto interessante'.

'Avevo una sceneggiatura, quella di 'Un tranquillo week end di paura', - prosegue - la mostrai alla Warner che mi diede l’ok solo se avessi seguito un certo budget; ad oggi sarebbe impossibile, ognuno vuole dire la sua. L’originalità ad Hollywood non è gradita, vogliono copioni consoni agli spettatori, non disturbanti ma sicuri'.

Boorman è al lavoro su un lungometraggio d'animazione in digitale ispirato al celebre racconto 'Il mago di Oz' e su una pellicola dal titolo 'Broken Dreams', del quale però non rivela trama e cast. Il suo desiderio però sarebbe un film tratto dal libro 'Memorie di Adriano': 'Sono 12 anni che cerco di realizzarlo. E’ un progetto molto costoso, e ci sono parecchie difficoltà al momento. Non è facile realizzare un film convincente su un uomo buono, la gente preferisce i cattivi'.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017