Excite

James Gandolfini e Cory Monteith: film postumi al "Toronto Film Festival" 2013

  • Getty Images

Nonostante siano scomparsi quest'estate, i fan di James Gandolfini e Cory Monteith potranno vederli recitare ancora una volta sul grande schermo. La star di "Glee" si è calato nei panni di un tossicodipendente per "McCanick", mentre il boss dei "Soprano" ha interpretato il suo ultimo ruolo nella commedia "Enough Said". Entrambi i film saranno presentati a settembre al Toronto International Film Festival.

Monteith, morto lo scorso 13 luglio, è anche protagonista di "All The Wrong Reasons", pellicola drammatica che si concentra sulle vite di diversi personaggi dopo un evento traumatico. In McCanick, la cui première al Toronto Film Festival è prevista per il 9 settembre (All the Wrong Reasons sarà invece proiettato il 13), Monteith interpreta la parte di Simon Weeks, un tossicodipendente uscito di prigione che deve fare i conti non soltanto con le difficoltà di una vita da ricostruire, ma con una pesantissima accusa. È infatti sospettato di un omicidio che avrebbe commesso nell'adolescenza. Sulle sue tracce arrivano due detective, Eugene "Mack" McCanick (David Morse) e Floyd Intrator (Mike Vogel). E inizia la fuga rocambolesca. Il trailer del film sembra mostrare il personaggio di Monteith, sospetto criminale, come innocente. Infatti nella pellicola si vede un personaggio che parlando con l'ispettore McCanick, dice che Simon (Cory) "ha fatto diverse brutte cose ma non è un assassino".

Trailer delizioso "Enough Said" è un’occasione per scoprire il lato comedy di un grande attore, che con il suo memorabile boss Tony Soprano ci ha regalato uno dei personaggi più carismatici e al contempo ambigui mai transitati su piccolo schermo. Nella pellicola l’alchimia tra la Louis-Dreyfuss, una comica di razza e Gandolfini sembra funzionare al meglio e di alto profilo anche il cast di supporto al femminile, la Colette e la Keener sono una garanzia. Il film fruirà di un’anteprima al Festival Internazionale del Cinema di Toronto (5-15 settembre) per poi uscire nelle sale americane il 20 settembre.

La lista degli attori che non hanno fatto in tempo ad assistere all'uscita del loro film è purtroppo lunga. A partire dalla maledizione di famiglia che ha colpito Bruce Lee e il figlio Brandon: il padre è infatti spirato nel 1973 durante la fase di doppiaggio del film "I 3 dell'operazione Drago", mentre Brandon è stato ucciso sul set de "Il Corvo" nel 1993 per un accidentale colpo di pistola.

Mix letale di farmaci per la coniglietta Anna Nicole Smith, che nel 2007 aveva girato "Illegal Aliens", e per Whitney Houston, trovata annegata in un hotel di Beverly Hills nel 2012 prima di potersi rivedere in "Sparkle". Stessa sorte anche per Heath Ledger, scomparso nel gennaio del 2008 e si è perso la sua interpretazione in "Il Cavaliere Oscuro" e "Gilliam Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo".

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017