Excite

Io e te: nastro d'argento per il film di Bernardo Bertolucci

  • Getty Images

Io e te", di Bernardo Bertolucci è il vincitore del "Nastro d'Argento dell'anno" 2013. I giornalisti cinematografici italiani lo hanno annunciato ufficializzando anche gli appuntamenti della 67esima edizione dei Nastri.

Bertolucci sarà premiato a Roma il 30 maggio, all'annuncio delle candidature nella sede del MAXXI, con il produttore del film, Mario Gianai, e poi sabato 6 luglio al Teatro Antico di Taormina, la serata di premiazione dei vincitori. Ha spiegato a nome del Direttivo Nazionale del Sindacato, il presidente Laura Delli Colli: “E’ un film che anche i giornalisti e la critica hanno subito accolto con entusiasmo: un film che emoziona e conquista per il suo sguardo incredibilmente nuovo e diverso, in un’annata difficile che resterà nella storia del cinema, non solo italiano, anche per la freschezza dell’atteso, felicissimo ritorno di Bernardo Bertolucci dietro la macchina da presa”.

Il film, tratto dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti, racconta la storia di Lorenzo (un bravissimo Jacopo Olmo Antinori) che decide di passare una settimana in cantina, insolandosi con libri horror, scatolette di cibo e tanta solitudine. Solitudine che vienere però interrotta dall'arrivo di Olivia (Tea Falco), sconosciuta venticinquenne ribelle che si rivela essere la sua sorellastra. La condivisione dello spaziodiventerà nel corso del film la condivisione della fragilità interna.

A dare ulteriore cifra stilistica alla pellicola una splendida colonna sonora. Le musiche originali di Franco Piersanti, che per la prima volta ha lavorato nella stesura di pezzi musicali con Bertolucci. Nella tracklist compaiono inoltre anche alcuni successi internazionali come Sing for Absolution dei Muse, Boys don’t Cry dei The Cure e la sorpresa che ha incantato il Festival di Cannes: Ragazzo Solo, Ragazza Sola, versione italiana di Space Oddity di David Bowie, il cui testo italiano è di Mogol.

L’ultimo film di Bertolucci è stato “The Dreamers”, una coproduzione francese, italiana e britannica, mentre l’ultima produzione totalmente italiana del noto regista è “La tragedia di un uomo ridicolo”, che risale al 1981. Il Nastro d’Argento è il più “antico” premio cinematografico europeo e il secondo al mondo, dopo gli Oscar.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017