Excite

Into the Wild, il nuovo film di Sean Penn, da domani in sala

Dopo la presentazione al Festival del cinema di Roma, che ottenne lo scorso ottobre un enorme successo di critica e di pubblico, ieri Into the Wild - Nelle terre selvagge, è stato presentato a Milano, in attesa di porterlo vedere tutti finalmente nelle sale italiane da venerdì 25 gennaio.

(Guarda la gallery di Into the Wild)

Il film è tratto da una storia vera, quella di Christopher McCandless, giovane americano fresco di laurea, che avrebbe potuto vivere nel benessere grazie alla situazione agiata della famiglia, ma che preferì abbandonare tutto per "cercare se stesso" in un viaggio solitario che lo condurrà fino in Alaska.

Questa storia è raccontata nel romanzo di Jon Krakauer: Nelle terre estreme, libro in cui il regista Sean Penn si imbatté un giorno in una libreria di Brentwood. Penn racconta di averlo letto tutto d'un fiato e di essersi messo subito al lavoro per ottenerne i diritti cinematografici.

Questo accadeva 10 anni fa, ma nonostante le difficoltà incontrate (non ultimo il dolore dei familiari del giovane) e grazie alla sua testardaggine, Penn è riuscito a portare questa storia sul grande schermo.

Ecco cosa ha colpito Sean Penn della vicenda umana di Christopher McCandless: "Il fatto che la sua fosse una fuga dal benessere, dalle banalità quotidiane, dalla corruzione della famiglia, ma allo stesso tempo un inseguimento, una ricerca della libertà assoluta, di un posto in sintonia con la persona che Chris stava diventando".

Sean Penn con questo film lancia un attacco alla società americana, ormai troppo concentrata sul benessere materiale, senza più alcun contatto con la spiritualità; tuttavia è riuscito a non fare di Christopher, che nel suo viaggio si battezzerà Alexander Supertramp, un martire, ma a rendere questo road movie molto simile ad un romanzo di formazione.

Per il ruolo del giovane Christopher, Sean Penn ha scelto il giovane Emile Hirsch, attore hollywoodiano ancora poco noto, ma di cui sentiremo parlare sicuramente il futuro. Penn afferma di averlo scelto dopo averlo visto in Lords of Dogtown per la sua fisicità.

(Guarda la gallery di Emile Hirsch)

Durante le riprese Hirsch ha dovuto affrontare moltissime prove difficili come il rafting, le rapide, tutte attività che lo hanno portato a maturare insieme al personaggio.

Sul messaggio che Into the wild potrebbe inviare agli spettatori Penn afferma: "E' giusto fare nuove esperienze e cercare un'unione con la natura che oggi è andata quasi perduta, ma poi è importante condividere quello che si è imparato con gli altri. Solo così si può trovare la vera felicità".


Guarda il trailer del film

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017