Excite

Immigrazione e intolleranza in "Crossing Over"

Harrison Ford torna oggi sul grande schermo in "Crossing Over", film sull'immigrazione diretto da Wayne Kramer, la cui tematica e struttura ricordano i pluripremiati "Babel" e "Crash".

Il film presenta un cast di tutto rispetto: oltre a Ford, troviamo Ray Liotta, Ashley Judd, Jim Sturgess, Alice Braga e Cliff Curtis. La pellicola si basa su una serie di storie intrecciate fra loro, che ruotano attorno alla tematica dell'immigrazione: Ford è un agente dell'ICE (Immigration and Customs Enforcement) che deve arginare l'immigrazione clandestina ma che spesso prende a cuore i casi di cui si occupa; uno di questi riguarda Mireya Sanchez (Braga) che chiede a Ford di occuparsi di suo figlio prima di essere arrestata.

Ashley Judd invece interpreta un avvocato difensore dei più deboli, al contrario di suo marito (Liotta), avvocato che approfitta di una ragazza australiana in cambio del suo permesso di soggiorno. Infine Sturgess è un musicista tormentato dal rapporto con la fidanzata del Bangladesh.

"Interpretare Max Brogan, un uomo sostanzialmente solo, un agente dell'Ice è stata una grande prova, un incontro-confronto continuo — ha raccontato Harrison Ford in un'intervista al Corriere della Sera. "Wayne Kramer, il regista, è nato in Sud Africa, è diventato cittadino americano nel 2000. Per anni ha abitato a Los Angeles svolgendo anche i lavori più umili, sognando di diventare regista e sceneggiatore. Le nostre conversazioni - ha concluso - non finivano mai, come i nostri giri in macchina a South Central L.A. o nella East L.A. dove ci sono gli agglomerati più grossi di latinos, armeni, russi, coreani, indiani, asiatici".

Guarda il trailer di "Crossing Over"

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017