Excite

"Il rito": Anthony Hopkins enigmatico esorcista

E' arrivato al primo posto nella classica del box office americano, e del protagonista è stato detto che un Anthony Hopkins così non si vedeva dai tempi di Hannibal Lecter: l'horror 'Il rito' è pronto a sbarcare sui nostri schermi da venerdì 11 marzo.

L'attore premio Oscar ha presentato a Roma la pellicola diretta da Mikael Hafstron, ispirata a fatti realmente accaduti: Hopkins interpreta padre Lucas, un esorcista del Vaticano al quale viene affidato un giovane e scettico seminarista, interpretato dall'esordiente Colin O'Donoghue. Quest'ultimo dovrà ricredersi sui dubbi riguardanti la possibile esistenza del diavolo.

Sorvolando il paragone tra padre Lucas e il protagonista de 'Il silenzio degli innocenti' - 'Domanda stupida, non rispondo' ha detto Hopikins - l'attore ha raccontanto il suo rapporto con la religione: 'Mio padre era ateo, e con questa convinzione mi ha allevato. Ma poi, lentamente, sono sceso a patti con qualcosa che va oltre le mie possibilità. Oggi credo in tutto e in niente, il male è connaturato all'uomo: bisogna fare le scelte giuste'.

Hopkins, che presto vedremo nei panni del dio Odino in 'Thor' e forse (se troveranno i fondi) nella biografia dedicata al grande Alfred Hitchcock, ha svelato cosa lo ha spinto verso la recitazione: 'Ero isolato, vittima di bullismo. Sapevo anche essere cattivo. A un ragazzino che mi ha scritto la sua esperienza ho consigliato di incanalare questa rabbia, trasformarla in energia vitale facendone un dono, come me'.

Eccezionale interprete ma anche modesto: 'Lavorare è facile, leggerei anche l'elenco telefonico, a pagamento. La mia tecnica è semplice, leggo una battuta anche 400 volte e quando ho il pieno controllo inizio a recitare' commenta Hopkins, che aggiunge: 'Se mi offrono un progetto e il regista è buono, accetto. Del resto faccio l'attore'.

Guarda il trailer del film 'Il rito'

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020