Excite

Il rosso e il blu: Scamarcio diventa un prof. ottimista

  • Teodora Film

Arriva nelle sale il 21 settembre, distribuito dalla Teodora, Il rosso e il blu, film tratto dall'omonimo romanzo di Marco Lodoli (Einaudi), che racconta una storia tutta ambientata in un liceo romano. Diretto da Giuseppe Piccioni, che torna al cinema a tre anni dall'ultimo Giulia non esce la sera, il racconto ha per protagonisti Riccardo Scamarcio, Margherita Buy e Roberto Herlitzka, nei panni di personaggi che rivendicano il diritto alla speranza nel quotidiano sullo sfondo della scuola italiana.

La storia inizia con l'arrivo del professor Giovanni Prezioso (Scamarcio), ingenuo, energico e pieno di buone intenzioni, che si scontra subito con la disillusione e il cinismo del collega Fiorito (Herlitzka), docente di storia dell'arte prossimo alla pensione. Prezioso s'impegna con tutto se stesso per motivare gli studenti, che ormai Fiorito considera solo dei caproni, e si confronta con la preside (Margherita Buy) tutta regole e diligenza.

Del suo straordinario personaggio l'attore Riccardo Scamarcio, che non ha esitato a confessare di non essere stato di certo uno studente modello, ha dichiarato: «E' pieno di illusioni e aspettative, vuol fare bene! Si sente inadeguato non solo di fronte alla classe, ma anche verso un collega anziano e carismatico, il professor Fiorito che ostenta il suo cinismo».

Guarda il trailer del film

Il film, un ritratto agrodolce dell'istruzione pubblica italiana, si concentra sul mondo che intreccia adulti e ragazzi, i cui pensieri vengono racchiusi fra le mura di istituti sempre più fatiscenti. Basata su una sceneggiatura molto equilibrata (Piccioni è stato un insegnante prima di passare dietro la macchina da presa), l'opera corale sviluppa in maniera approfondita le psicologie e le relazioni dei suoi personaggi, al centro di una riflessione che in fondo trasuda un ottimismo necessario in tempi di crisi.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017