Excite

Il principe abusivo: debutto alla regia di Alessandro Siani

  • Pagina Facebook Film

Arriverà nelle sale il 14 febbraio, il giorno di San Valentino, Il principe abusivo, primo film diretto e interpretato da Alessandro Siani. Dopo il successo di pubblico e critica, l’attore partenopeo ha sentito l’esigenza di passare dietro la macchina da presa, come ha spiegato in un’intervista rilasciata al sito movietele.it

Guarda le foto di Sarah Felberbaum, la principessa di Siani

Guarda le foto dal set del film di Alessandro Siani

Guarda il trailer de Il principe abusivo

"In molti film che ho interpretato, anche in Benvenuti al Sud prima, e Benvenuti al Nord dopo, ho dato un contributo alla sceneggiatura scrivendo qualcosa di mio. Era un'esigenza che sentivo per donare qualcosa in più al mio personaggio e alla storia in genere. Dopo queste esperienze molto positive, mi sembrava giusto mettere le mie intuizioni al servizio di un mio progetto.Per questo nasce Il principe abusivo", ha dichiarato Siani.

Poi ha sottolineato: "È stata una sorta di sfida, perché questo film è stato una prova anche per me, al debutto nel doppio ruolo di regista e attore protagonista. Questa sensazione comune ci ha dato la forza di raggiungere lo stesso risultato con uguale determinazione".

Il principe abusivo racconta la storia di Antonio, uno squattrinato cronico, che per guadagnare qualche spicciolo lavora come cavia volontaria per alcune case farmaceutiche. Un giorno si ritrova al cospetto di Letizia, alias Sarah Felberbaum, una viziata principessa in cerca di popolarità, della quale inevitabilmente si innamora. Tuttavia non è facile per lui farsi accettare in un ambiente nel quale i pregiudizi la fanno da padrone. Lo aiuteranno i consigli di Anastasio, il ciambellano di corte, interpretato da Christian De Sica. Un uomo che poi, a sua volta, si ritroverà a chiedere aiuto ad Antonio quando si invaghirà della fruttivendola Jessica. Nel cast anche: Serena Autieri, Marco Messeri, Salvatore Misticone e Nello Iorio.

Ironia e divertimento, questi gli ingredienti della pellicola, che sicuramente non passerà inosservata. La commedia, girata tra Merano, Roma e Napoli, in 9 settimane, è stata prodotta con un budget di 8 milioni di euro. Spiccioli se rapportati agli incassi di Benvenuti al Sud, film che ha consacrato Siani al grande pubblico, che con oltre 29 milioni di euro, ha guadagnato la posizione numero 5 nella classifica dei migliori incassi di tutti i tempi.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017