Excite

"Il nome del figlio": ecco il trailer del film di Francesca Archibugi con Alessandro Gassman

  • Facebook Il nome del figlio

Può la scelta del nome per il proprio primo figlio creare una profonda spaccatura tra gli amici? Sì, e proprio su questo paradosso si fonda Il Nome del figlio, la nuova commedia di Francesca Archibugi con Alessandro Gassman e Micaela Ramazzotti, nei cinema da giovedì 22 gennaio.

I film da vedere nel 2015: sfoglia la top 10

Protagonisti del film sono Paolo e Simona, una coppia ben assortita che è in attesa del primo figlio. Per festeggiare il lieto evento, i due vanno a cena a casa degli amici storici di lui. Proprio durante questa serata però, scoppia un vero e proprio caso, quando Paolo e Simona rivelano qual è il nome scelto per il loro bambino.

Proprio da questa decisione nascerà una discussione con i commensali su quanto questo nome, secondo gli amici , sia totalmente inadeguato: un piccolo bisticcio che però porterà il gruppo di amici ad aprire vasi di Pandora e a tirare fuori scheletri dall'armadio. Ognuno di loro dirà quello che ha sempre pensato ma che si è tenuto per sé, generando equivoci, situazioni paradossali e imprevisti cambiamenti nella vita di ciascuno, almeno per qualche ora.

Alessandro Gassman e Micaela Ramazzotti interpretano rispettivamente Paolo e Simona, il primo preciso e controllato, la seconda sanguigna e naif, in un'interpretazione magistrale con cui si confermano due degli attori più notevoli del panorama cinematografico italiano. Accanto a loro, sfila nel ruolo degli amici di sempre un cast decisamente d'eccezione: da Rocco Papaleo, nei panni del professore universitario Sandro, a Luigi Lo Cascio, musicista timido e fissato con Twitter, fino a Valeria Golino, che nel film è Betta, sorella di Paolo e moglie di Sandro.

Ne Il nome del figlio ritroviamo una rivisitazione della classica commedia all'italiana, n cui i fraintendimenti e i litigi dal sapore comico la fanno da padrone e girano tutti intorno ad una sola sera e ad una sola cena, trasformando un comento di convivalità in un insieme di flashback, ripicche e grandi scoperte.

Dopo Questioni di cuore, Francesca Archibugi torna a scegliere Micaela Ramazzotti da una parte e la formula dell'introspezione dei personaggi dall'altra, limitando il film ad un plot poco complesso e poco esteso nel tempo, preferendo concentrarsi sulle singole storie che si celano dietro ad ognuno dei protagonisti. Resta da vedere se questa scelta narrativa verrà premiata o meno dal pubblico delle sale.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017