Excite

"Il giovane Papa": Paolo Sorrentino regista della serie tv Sky

  • Getty Images

Si tratta di un momento d'oro per Paolo Sorrentino, che decide di lasciare momentaneamente il cinema per dedicarsi ad un nuovo progetto televisvo. L'esordio sul piccolo schermo viene consacrata dalla fiction televisiva targata Sky e dal titolo The young Pope, "Il giovane Papa" nella versione italiana. Salutati i lidi californiani con un trionfo che ha riportato in auge il prestigio del cinema italiano, il regista del Premio Oscar La grande bellezza continua a destare la curiosità del pubblico, sorpreso di vederlo tornare all'opera con un progetto del tutto inedito che segna una svolta nella sua carriera.

Guarda il corto realizzato dagli scarti di "La grande bellezza"

Il regista partenopeo all'apice di una vittoria che non veniva guadagnata da almeno 15 anni, girerà la nuova serie televisiva dedicata al Vaticano. La fiction si suddividerà in 8 puntate della durata di circa 50 minuti l'una, firmate non solo alla regia ma anche allo script dallo stesso Sorrentino con la collaborazione rinnovata di Umberto Contarello e Stefano Rulli. Andrea Scrosati, vice presidente Sky per Cinema si è detto entusiasta dell'impegno del regista in un progetto per lui inedito e che intende proseguire la linea già rodata di un network che da sempre intende abbattere i confini tra universo cinematografico e televisivo. Ne sono una testimonianza le precedenti produzioni, molte divenute veri e propri cult in grado di supportare il rischio di una sfida continua accresciuta dai ritmi dell'audience. Tra queste si citano "Romanzo criminale", "Gomorra", "1992" e "BarLume", nonché la celebre e fortunata serie di Boris.

"Il giovane Papa", prodotto dalla Wildside di Lorenzo Mieli e Mario Gianani, che di recente ha annunciato una serie di Pif ispirata a La mafia uccide solo d'estate, vuole raccontare dall'interno un mondo ignoto e misterioso a molti, cercando di focalizzare l'attenzione sulle zone di luce ed ombra del protagonista, Lenny Belardo, primo pontefice italo-americano della storia. Attraverso la figura immaginaria di quest'uomo, lo spettatore si addentrerà nei meandri anscosti di un universo parallelo, sorvolando i confini tra Italia, Stati Uniti e Africa.

Paolo Sorrentino, così come sta avvenendo nei territori hollywoodiani, dove grandi maestri sviluppano idee per abbattere lo scarto con il panorama televisivo, tenta una nuova grande impresa, per cui la sconfitta peserebbe molto di più sul piatto della celebrità. L'insuccesso cinematografico, infatti, spesso finisce nel tubo compressore del dimenticatoio, ma tutt'altra cosa va detta per l'impervio mondo televisivo, il cui percorso è scosceso e fatale a molti che vi si avventurano.

Guarda una scena tratta dalla serie tv "Romanzo criminale"

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017