Excite

Il film su Nada al Festival di Locarno

Ieri sera al Festival di Locarno è stato presentato in anteprima mondiale "Il Mio Cuore Umano" di Costanza Quatriglio, biografia artistica e personale della cantante Nada.

L'artista toscana, che sfondò a 15 anni a Sanremo del '69 con il successo "Ma che freddo fa", è stata intervistata dal sito de Il Giornale: "È stata durissima - racconta la cantante riguardo gli esordi - ma mi sono salvata con l’ironia, il distacco. E poi, c’era sempre questa figura materna, di donna forte, che si ammalava, ma che continuava a dare alla sua famiglia. Non mi sono mai montata la testa".

La cantante continua ad avere un certo seguito, decisamente eterogeneo: "Credo che il pubblico senta la mia sincerità, - prosegue nell'intervista - nelle cose che faccio ci metto dentro tutta me stessa. Cerco di attuare la mia semplice politica di persona, che butta la spazzatura in modo corretto, che scrive le canzoni col cuore. Intendo il mio lavoro, piccolo, ma importante, come una missione".

Sui progetti futuri, Nada dichiara: "Vorrei iniziare un nuovolibro semiautobiografico. E l’anno prossimo uscirà un mio nuovo disco: sto componendo nuove canzoni che raccontano la vita intorno a me, quel che sento, le emozioni in cui mi riconosco". E quando le chiedono se l'album somiglierà a quelli del passato, la cantante conclude: "Sono passati quarant’anni da "Ma che freddo fa". Io seguo la mia musica, continuo ad ascoltare i Led Zeppelin, i King Crimson, Radiohead. Ormai sono dei superclassici, come me".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017