Excite

Il claustrofobico "Buried" conquista la critica

Al Sundance Film Festival, organizzato come ogni anno da Robert Redford, ha stupito e convinto tutti: 'Buried', realizzato dallo spagnolo Rodrigo Cortés, è un film di un'ora e mezza con una singola location - una bara - ed un solo attore, Ryan Reynolds, e c'è già chi scommette che diventerà presto un cult.

Nessuno spoiler in rete, solo un breve incipit della trama: Reynolds interpreta un camionista in Iraq che, attaccato da un gruppo di persone, si risveglia rinchiuso in una bara. Dopo aver chiesto aiuto invano, l'uomo farà ciò che gli è possibile aiutandosi con i solo due oggetti che ha con sè, un accendino e un telefono cellulare.

'Ho pensato: qual è il film più economico che posso fare con il minor numero possibile di attori e solo una location?' ha dichiarato Cortés prima della proiezione del film. Il progetto era in cantiere da un anno e probabilmente nessuno avrebbe scommesso sulla realizzazione. Invece, come riporta Repubblica, la critica lo ha definito 'incredibilmente intenso', anche grazie ad un finale a sopresa.

'Buried' lascia accesi i riflettori su Reynolds, attore in ascesa che in breve tempo potrà attribuire la sua fama non solo alla moglie Scarlett Johansson: 'Spero che a voi questo film piaccia tanto quanto io ho odiato girarlo' ha dichiarato l'attore.

Guarda il trailer di 'Buried'

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017