Excite

Hayden Christensen in Untot, thriller zombie nella Germania nazista

  • Facebook

di Simone Rausi (segui su Twitter)

Quando la fantascienza incontra la storia europea viene fuori Untot, il nuovo thriller zombie con Hayden Christensen che la Solaris Enterteinment sta al momento producendo. E così, dopo gli zombie romantici di Warm Bodies, arrivano quelli nazisti di Untot.

Rachel Bilson parla di Hayden Christensen: “Bacia da dieci e lode”

In realtà, lo schieramento dei non-morti del film, non è esattamente agli ordini del Fuhrer. Ma finisce, in un modo o nell’altro, a fare da nemico a militari e soldati. Siamo, manco a dirlo, nella Germania del 1944 e Fredrick Hank (proprio Hayden Christensen) è alla guida di un’unità speciale che si spinge oltre le linee naziste. La truppa arriva in Polonia con un carico di armi da fuoco ma a poco serviranno le munizioni quando ad aspettarli, invece di soldati addestrati, troveranno un gruppo di zombie.

Il film si appresta quindi a diventare l’ennesima versione de “Il ritorno dei morti viventi” proposta da Hollywood. Se la trama, seppur con un’apprezzabile guizzo creativo, vi sembra scritta da un giovane nerd non vi sbagliate. A firmare il copione e dietro la macchina da presa c’è al momento Kris Renkewitz, un giovanotto di belle speranze al suo esordio.

La scena cult della doccia in "Life as a house" con Christensen

Untot, che significa appunto “non morti” in tedesco, dovrebbe arrivare nelle sale tra l’autunno e l’inverno. Il film segna comunque il ritorno di Hayden Christensen che con la fantascienza ha un certo feeling. L’attore è infatti ricordato per il ruolo di Anakin Skywalker nella trilogia di Star Wars ma non dimentichiamo che il ragazzo ha nel curriculum film come Jumpers, un piccolo cult (semi trash) per gli amanti del genere.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017