Excite

Golden Globe 2015, i vincitori: trionfano "Boyhood" e "Grand Budapest Hotel"

  • © Getty Images

Conferme e sorprese quelle a cui abbiamo assistito ai Golden Globe 2015, i premi al cinema e alla tv che ogni anno anticipano gli Oscar. Nonostante la gaffe del sito dei Golden Globe, che aveva riportato erroneamente dei titoli dell'edizione di quest'anno nella pagina dei premiati del 2014, i pronostici non si sono avverati , anzi, le premiazioni sono state in parte una vera sorpresa.

Golden Globe 2015, guarda i look del red carpet

Ad aggiudicarsi il premio di miglior film drammatico è stato Boyhood di Richard Linklater, un film che cambiato la storia del cinema: realizzato in 10 anni, racconta la storia di Mason, un ragazzino che passa dall'adolescenza alla maturità davanti alla macchina da presa: un percorso così innovativo che ha battuto nell'assegnazione del premio il superfavorito Selma sulla storia di Martin Luther King.

A guadagnarsi il titoli di miglior commedia è stata un'altra sorpresa, The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, che racconta la storia di un concierge d'albergo e della sua amicizia con il fattorino Zero Moustafa: anche in questo caso è stato superato il favorito, Birdman, che aveva fatto invcetta di nomination.

A conquistare il premio di miglior attore drammatico è stato, come ci si aspettava, Eddie Redmayne, titolo meritatissimo per la sua magistrale interpretazione di Stephen Hawking in La teoria del tutto. Altro premio tanto meritato quanto prevedibile è stato quello per la migliore attrice drammatica, vinto da Julianne Moore per il suo ruolo di malata di Alzheimer in Still Alice. Michael Keaton ha invece vinto il premio come miglior attore comico per il suo ruolo da eroe fallito in Birdman; miglior attrice di commedia invece è l'adorabile Amy Adams nel panni della pittrice Margaret Keane in Big Eyes di Tim Burton.Il film Selma, su cui c'erano moltissime aspettative, conquistsa solo il premiocome migliro colonna sonora.

Nella sezione serie Tv, vincono i premi come migliore serie, rispettivamente drammatica e commedia, The Affair e Transparent. Premiato come meritava Kevin Spacey come miglior attore drammatico in House of Cards.

Non sono mancati nel corso della serata le riflessioni sui fatti di Parigi, in particolare quelle di George Clooney, che ha ricevuto il premio speciale Cecile B. Demille per il suo impegno in campo umanitario e sul palco ha ribadito lo slogan Je suis Charlie e ricordato il grande evento di piazza svoltosi a Parigi domenica 11 gennaio.

Golden Globe 2015: l'elenco completo dei vincitori

  • Miglior film drammatico: Boyhood di Richard Linklater
  • Miglior commedia: Grand Budapest Hotel di Wes Anderson
  • Miglior attrice di film drammatico: Julianne Moore per Still Alice
  • Miglior film drammatico : Eddie Redmayne per La teoria del tutto
  • Miglior attore di commedia: Michael Keaton per Birdman
  • Miglior attrice protagonista di commedia: Amy Adams per Big Eyes
  • Miglior regista: Richard Linklater per Boyhood
  • Miglior film straniero: Leviathan di Andrey Zvyagintsev
  • Miglior sceneggiatura: Birdman di Alejandro González Iñárritu, Armando Bo, Alexander Dinelaris, Nicolás Giacobone
  • Miglior attrice non protagonista: Patricia Arquette per Boyhood
  • Miglior attore non protagonista: J. K. Simmons per Whiplash
  • Miglior film d'animazione: Dragon Trainer 2
  • Miglior canzone: Common per Selma
  • Miglior colonna sonora: Jóhann Jóhannsson per La teoria del tutto
  • Miglior attore in una serie tv commedia: Jeffrey Tambor per Transparent
  • Miglior attore in una serie tv drammatica: Kevin Spacey per House of Cards
  • Miglior serie tv drammatica: The Affair
  • Miglior attrice in una miniserie o film per la tv: Maggie Gyllenhaal per The Honourable Woman
  • Miglior attore in una miniserie o film per la tv: Matt Bomer per The Normal Heart
  • Miglior serie tv commedia: Transparent
  • Miglior attrice in una serie tv commedia: Gina Rodriguez per Jane the Virgin
  • Miglior attore in una miniserie o film per la tv: Billy Bob Thornton per Fargo
  • Miglior miniserie o film per la tv: Fargo
  • Miglior attrice non protagonista in una serie tv: Joanne Froggatt per Downton Abbey
  • Miglior attrice in una serie tv: Ruth Wilson per The Affair

Pubblicato da Tania Comi - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Tania Comi

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017