Excite

Gli extraterrestri sbarcano a Venezia

  • LaPresse

La nona giornata della 68° Mostra del Cinema di Venezia è stata caratterizzata dal terzo film italiano in concorso 'L'ultimo terrestre'. La pellicola è l'opera prima del fumettista Gian Alfonso Pacinotti, noto come Gipi, che racconta l'arrivo degli alieni sul pianeta terra. La presenza di queste creature soprannaturali cambia la vita del protagonista, che pensa che siano giunti come un dono.

Il video dell'annuncio degli alieni al Tg3

I video più belli di Venezia 2011

Il film è stato accolto da applausi e la storia dell'arrivo di uno straniero che non piace agli abitanti rispecchia questo momento storico, infatti il regista ha dichiarato: 'Sono personaggi molto brutti, delle macchiette malvagie e terribili: ce ne sono tante anche nella nostra classe politica'. Ma lancia anche un messaggio di speranza: 'Se aspetti la soluzione dal cielo sei messo male, ma sei anche ottimista perché ti aspetti una soluzione. D'altronde, le parti comiche e drammatiche si mischiano sempre'.

Presentato al pubblico di Venezia anche 'Killer Joe' di William Friedkin che ha entusiasmato il pubblico e a breve potrebbe diventare un film cult soprattutto per una scena di sesso orale già nella storia del cinema. Tratta dalla piéce teatrale di Tracy Letts, racconta la storia di uno spacciatore che per recuperare dei soldi assolda un killer per uccidere la madre e recuperare i soldi dell'assicurazione.

Ieri, inoltre è stato assegnato il primo riconoscimento. Infatti ha vinto per i lungometraggi narrativi, di Controcampo italiano, 'Scialla!', l'opera prima di Francesco Bruni, perché ha saputo raccontare i conflitti generazionali con un linguaggio attuale. È questa la storia del quindicenne Luca, cresciuto senza padre, e di Bruno (Fabrizio Bentivoglio), un ex professore senza figli che dedica alla biografia di una ex pornostar (Barbara Bobulova). I destini del ragazzo e dell'uomo si incrociano inevitabilmente.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019