Excite

Gira film porno, costretta a licenziarsi: Risarcita

Accusata di aver girato un film porno, una commessa di Grosseto, all'epoca dei fatti 27enne, era stata costretta a firmare una lettera di dimissioni dai datori di lavoro. A quattro anni dalla querela spiccata dalla ragazza per "violenza privata", i due negozianti sono stati condannati a un mese di reclusione, pena convertita in 1.140 euro di multa, in attesa che venga quantificato il risarcimento danni (la richiesta è di 40mila euro), che sarà fissato attraverso un'altra causa.

La vicenda risale al 2005, quando i datori di lavoro convocarono la ragazza e le mostrarono un film hard: lei negò di essere la protagonista, bendata, del video, ma accettò ugualmente il licenziamento per tutelare il buon nome del negozio. Quattro anni dopo, la ragazza ha cambiato lavoro e città e ora attende che il giudice civile si pronunci sulla richiesta di risarcimento.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017