Excite

Giorgio Napolitano a salvaguardia del cinema italiano

"Il governo non deve trascurare la cultura e l'industria cinematografica in questo momento di crisi finanziaria globale". Queste le parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano pronunciate a tutela della settima arte durante la presentazione al Quirinale della candidature ai David di Donatello.

"Non si trascuri in questo momento - ha proseguito il capo dello Stato- anche da parte di chi deve tenere stretti i cordoni della borsa, il valore della tradizione e della presenza del nostro cinema per l'Italia e per l'Italia nel mondo".

"Il cinema - ha sottolineato - è parte di questa Italia in difficoltà chiamata ad un grande sforzo collettivo e solidale; perché è esso stesso produzione e lavoro, ed é crogiuolo di talenti e fonte di espressioni creative che possono aiutare il paese e gli italiani a superare le prove che ci attendono".

Napolitano conviene che "il nostro cinema, per la sensibilità dei suoi talenti e dei suoi interpreti, sa rappresentare i travagli delle persone e della società, gli slanci e il desiderio di futuro dei giovani". Ha concluso affermando che "anche la nostra commedia ci aiuta a sorridere di noi stessi e a guardare sorridendo al domani: e non e' poca cosa".

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017