Excite

Giordana contro la fiction tv

"Le fiction sono veicoli di consigli per gli acquisti, spot per consumare. Storie di finti buoni sentimenti" getta benzina sul fuoco con queste parole, Marco Tullio Giordana, andando così a rinfocolare la polemica di alcune settimane fa tra registi e Rai.

Il movimento dei registi italiani circa 20 giorni fa aveva infatti protestato contro la cancellazione di film nostrani dalle fasce di maggior ascolto tv a favore di una presenza massiccia di fiction. In particolare i registi puntano il dito sulla tv pubblica, che dovrebbe promuovere di più il cinema italiano.

Immediata la reazione di Max Gusberti, il responsabile di RaiFiction che insieme a RaiCinema ha prodotto Sanguepazzo, il film di Giordana presentato fuori concorso a Cannes: "Giordana ha esagerato. La nostra fiction cerca da sempre registi di cinema". A Gusberti fa eco Luca Bernabei della Lux Vide: "Dalla Cavani a Capitani, a Sironi, grandi registi cinematografici hanno saputo raccontare buoni e forti sentimenti in chiave popolare. La polemica cinema contro fiction è obsoleta. La tv è laboratorio per nuove generazioni di registi, attori e sceneggiatori cinematografici".

Anche Mediaset si unisce alla Rai nel rivendicare il valore delle proprie fiction e l’impegno civile di cui spesso si fanno. Così Pietro Valsecchi (Taodue) afferma: "Quando il piccolo schermo diventa specchio del Paese fa un ottimo servizio".

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017