Excite

Gerini mamma single in "Meno male che ci sei"

Una famiglia sui generis quella formata da Claudia Gerini e Chiara Martegiani nel film "Meno male che ci sei". La celebre attrice italiana e l'ex concorrente di "Amici" di Maria De Filippi sono state dirette da Luis Prieto, regista di "Ho voglia di te".

Guarda alcuni scatti di Claudia Gerini per Max

Tratto dall'omonimo romanzo di Maria Daniela Raineri e prodotto al cinema dalla Cattleya, la storia racconta dell'adolescente Allegra (Martegiani) che perde i genitori in un tragico incidente aereo. Poco dopo la ragazza scopre che il padre aveva un'amante, Luisa (Gerini), con la quale instaura un rapporto sempre più profondo: insieme provano a ricominciare una nuova vita ed entrambe si innamoreranno, la prima di un compagno di scuola, l'altra di un affascinante giornalista.

"Luisa non si sente ancora realizzata" dice la Gerini descrivendo il suo personaggio "ma è una donna positiva che decide di accogliere Chiara a casa sua senza sospetti, mi è piaciuta proprio la sua positività, il suo essere accogliente, un affetto sincero che aiuterà entrambi a crescere". Claudia parla anche della giovane neo collega: "Si vedeva che era il primo film di Chiara, ma Luis l'ha diretta molto e anche molto sostenuta. Siamo andate d'accordo, sul set io cercavo di rassicurarla, e con la mia esperienza riuscivo a dirle se era andata bene".

Chiara, che descrive la Gerini come "una guida", parla del salto dalla tv al cinema: "Quella di Amici per me è stata un'esperienza breve ma molto positiva, lì ho capito che volevo fare l'attrice, e infatti subito dopo mi sono iscritta al Centro Sperimentale". Seguendo la scia del suo primo film, Prieto ne ha realizzato un altro per i giovani: "Si immedesimeranno nella storia d’amore tra me e il mio ragazzo – conferma Chiara - si parla di adolescenza, della prima volta, è un po’ come New Moon soltanto che nel nostro caso il sogno d'amore è più attinente alla realtà".

Il ragazzo di Allegra è interpretato da Alessandro Sperduti, e rappresenta l'unico personaggio maschile positivo nel film: "Nel film gli uomini soffrono per la loro incapacità e debolezza" conclude Prieto, che confessa l'ispirazione tratta dalle pellicole al femminile di Almodòvar. "L'istituzione del matrimonio qui non funziona, ma il concetto di famiglia si, ci sono relazioni sincere".

Foto da Ansa.it

Guarda il trailer di "Meno male che ci sei"
Powered by Filmtrailer.com

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017