Excite

George Clooney tace, e conquista Venezia

E' stato il re dei rotocalchi dell'estate 2009, non si è parlato d'altro che della storia con Elisabetta Canalis e della sua presunta omosessualità: al Lido di Venezia, dov'è giunto per presentare "The man who stare at goats", George Clooney ha avuto la possibilità di dire la sua, ma ancora una volta non si è lasciato sfuggire indiscrezioni.

Guarda le foto di George Clooney e di Elisabetta Canalis sul red carpet

Seduto al tavolo in sala conferenze, tra il regista Grant Heslov e l'attore Ewan McGregor, Clooney ha assistito con il solito savoir-faire alla dichiarazione d'amore di una giornalista spagnola fino allo spogliarello della Iena Mauro Casciari che in mutande lo ha pregato di baciarlo. George ride, risponde: "E' bello quando si tenta di fare qualcosa, anche se non ci si riesce, ma sono venuto al Lido accompagnato da una bella signora... chiamate l'ambulanza per questo tipo!".

Ma la star sfugge alle domande dirette: sposerà la Canalis? O il suo compagno, come hanno dichiarato gli amici Brad Pitt e Matt Damon? "Io e Grant Heslov stiamo per annunciare il matrimonio", scherza il protagonista di "Ocean's Eleven". Poi si fa serio, e aggiunge: "Non so cosa rispondere a questa domanda: posso però leggerle nella mente, come fa il mio personaggio nel film, e sapere esattamente cosa sta pensando".

Aldilà delle illazioni sulla sua identità sessuale, George ha conquistato la critica stamane, con la sua interpretazione: in "The man who stare at goats", Bob (McGregor) è un giornalista con un matrimonio fallito alle spalle che parte per l'Iraq. Nel suo viaggio incontra Lyn (Clooney), un personaggio ambiguo che sostiene di fare parte di "New Earth Army", gruppo di supereroi che sostengono l'esercito americano con fini pacifisti.

In coppia con l'ex velina, Clooney ha fatto sognare orde di fans sfilando sul tappeto rosso e firmando fino all'ultimo autografo. Ed è anche per questo che George piace tanto, perchè è un gentleman incline all'ironia. E lo ha dimostrato anche ieri sera, quando la proiezione del suo film è stata interrotta per problemi tecnici e lui ha preferito sdrammatizzare cantando "O sole mio" di fronte alla platea.

Guarda il trailer di "The men who stare at goats"

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017