Excite

"Generazione mille euro", i trentenni e il precariato

Il precariato continua a ispirare il cinema italiano: venerdì esce nelle sale "Generazione mille euro". La pellicola, diretta da Massimo Venier, traccia il ritratto di trentenni di oggi che hanno difficoltà ad affermarsi e trovano impiego solo a breve termine.

Tratto dall’omonimo romanzo di Antonio Incervaia e Alessandro Rimassa, la storia è quella di Matteo, brillante neo laureato in matematico che trova lavoro in una società di marketing. La sua paga è di circa 1000 euro al mese e al protagonista riesce difficile sbarcare il lunario nel decrepito appartamento che divide con l'amico Francesco, aspirante regista. Angelica e Beatrice, le due figure femminili del film, devono affrontare altrettante difficoltà: la prima è una rampante trentenne che cerca di far carriera nel mondo del marketing, la seconda è un'insegnante di greco in attesa di un incarico.

Nei panni di Matteo c'è Alessandro Tiberi, conosciuto con pellicola adolescenziale "Scrivilo sui muri" e con il film indipendente "Aspettando il sole"; il suo amico Francesco è interpretato dal noto volto di Mtv Francesco Mandelli, che negli ultimi anni ha collezionato diverse esperienze cinematografiche. Carolina Crescentini e Valentina Lodovini, due fra le migliori attrici italiane dell'ultima generazione, sono infine Angelica e Beatrice.

I quattro protagonisti incarnano quattro modi diversi di vivere il precariato, come confermano il regista e la co-sceneggiatrice Federica Pontremoli: "Volevamo scoprire il lato meno vittimista e più vivo di questa condizione. Il precariato è contrastato con energia da Francesco, con sarcasmo da Matteo, con ottimismo da Beatrice e con grinta da Angelica". La parola "precariato" però non piace a Venier, che precisa: "E' un fenomeno grave e pericoloso che ha infinite sfaccettature. La condizione di vita dei trentenni di oggi così complessa da non poterla riassumere in un solo vocabolo".

Guarda il trailer di "Generazione mille euro"
Powered by Filmtrailer.com

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017