Excite

Francesco Rosi: morto il regista che raccontò nei suoi film la guerra e il malaffare italiano

  • @Getty Images

È morto Francesco Rosi, il regista italiano, di fama internazionale e pluripremiato, che raccontò i tempi della guerra e la malavita del Bel Paese. Francesco Rosi era nato a Napoli nel 1922 ed è morto nel sonno nella sua casa di Roma in Via Gregoriana. Rosi era stato anche compagno di scuola del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ma le loro strade si divisero quando Rosi intraprese la sua passione, l'arte. Rosi era anche Cavaliere della Legione d'Onore per la sua collaborazione nel settore cinematografico che univa Francia ed Italia.

“Lucky Luciano” di Francesco Rosi torna al Festival di Cannes in versione restaurata

Francesco Rosi nei suoi film aveva raccontato la malavita italiana in pellicole come “Salvatore Giuliano”, che narrava le vicende del famoso brigante siciliano, e “Le mani sulla città”, film nel quale denunciava il malaffare dell'edilizia napoletana e le collusioni all'interno degli organi del governo. Rosi diresse anche diversi film sulla guerra in pellicola come “Uomini contro” e “Il caso Mattei”, che trattava la storia del giallo della morte di Enrico Mattei.

La carriera di regista di Francesco Rosi conta tantissime grandi pellicole, alcune delle quali sono tutt'oggi simbolo e testimonianza di un'epoca storica permeata dalla guerra, dalla corruzione e dagli orrori compiuti dall'umanità, come nel suo adattamento cinematografico del romanzo “La tregua” di primo Levi che arrivò a dieci anni di distanza dalla morte tragica dell'autore per suicidio. Primo Levi non fu l'unico romanziere a colpire la fantasia di Rosi, che nel 1987 realizzò “Cronaca di una morta annunciata”, un film basato sul romanzo omonimo di Gabriel Garcia Marquez.

Francesco Rosi lavorò con grandi personaggi del mondo del cinema e non sin dai suoi esordi. Tra i tanti nomi noti spiccano sicuramente quello di Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Rod Steiger, Gian Maria Volontè, Sophia Loren, Omar Sharif, Lino Ventura, Philippe Noiret, Michele Placido, Vittorio Mezzogiorno, Ornella Muti, Rupert Everett, Anthony Delon, Lucia Bosè, Luca De Filippo e molti altri. Rosi nella sua storia cinematografica ha vinto diversi premi, tra i quali due Leone d'Oro al Festival di Venezia, di cui uno alla carriera; la Palma d'oro al Festival di Cannes per “Il caso Mattei”; tre Nastri d'Argento; due premi Orso d'oro al Festival di Berlino e ben 10 David di Donatello.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017