Excite

Festival internazionale del film di Roma 2008

Dal 21 al 31 ottobre lo scettro di capitale del cinema passerà da Venezia a Roma in occasione della terza edizione del Festival internazionale del film, previsti ben 21 pellicole italiane.

Sei di queste saranno in gara:
"L'uomo che ama" di Maria Sole Tognazzi (con Pierfrancesco Favino, Monica Bellucci - foto e Kseniya Rappoport)
"Un gioco da ragazze" di Matteo Rovere
"Il Passato è una terra straniera" di Daniele Vicari (con Elio Germano e Michele Riondino)
"Rèsolution 819" di Giacomo Battiato
"Galantuomini" di Edoardo Winspeare (con Donatella Finocchiaro e Fabrizio Gifuni)
"Parlami di me" di Brando De Sica

Fuori concorso "Si può fare" di Giulio Manfredonia (con Claudio Bisio) protagonista più molti altri in cartellone in ogni sezione.

Come film di chiusura, subito dopo la premiazione, sarà proiettato "L'ultimo Pulcinella" con Massimo Ranieri, tratto da un celebre testo teatrale di Maurizio Scaparro ispirato ad un'idea di Roberto Rossellini. Film italiani anche in Alice nella città: "La siciliana Ribelle" di Marco Amenta, dedicato a Rita Atria e "Pinocchio" (che si vedrà in tv) in versione cinematografica, con un cast d'eccezione composto da Alessandro Gassman, Margherita Buy, Bob Hoskins, Luciana Littizzetto, Violante Placido.

Tra le proiezioni speciali ci sono l'atteso "Il sangue dei vinti" di Michele Soavi, tratto dall'omonimo libro di Giampaolo Pansa, con dibattito a seguire domenica 26 ottobre e "Aspettando il sole" di Ago Panini con Raoul Bova, Giuseppe Cederna e Gabriel Garko.

In parte italiano anche "All Human Rights for all", film collettivo composto da 30 cortometraggi ispirati ai 30 articoli della dichiarazione universale dei diritti dell'uomo nel sessantesimo anniversario. L'Italia è rappresentata con i corti di Toni D'Angelo, Ruggero Gabbari e Andrea Segre.

Completano l'elenco ufficiale dei film in gara: "Aide-toi et le ciel t'aidera" del regista di Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano Francois Dupeyron; "Baksy - Native Dancer" della russa Gulshat Omarova (Schizo); "Le barrage contre le Pacificque" di Rithy Panh, dal romanzo omonimo della Duras, con Josh Hartnett; "Cliente" della francese Josiane Balasko; "A Corte do Norte" del portoghese Joao Botelho; "Easy Virtue" dell'australiano Stephan Elliot (Priscilla La regina del deserto); "El Artista" dell'argentino Mariano Cohn; "Good" di Vicente Amorim, con Viggo Mortensen e Mark Strong, sull'ascesa del nazionalsocialismo in Germania; "Iri" di Lu Zhang; "Opium War" del regista di Osama Siddiq Barmak; "Le plaisir de chanter" di Ilan Duran Cohen, commedia con Jeanne Balibar; "Pride and Glory" di Gavin Ò Connor, protagonisti Colin Farrell ed Edward Norton; "Schattenwelt" di Connie Walter e "With a Warm Heart" di Krzysztof Zanussi.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017