Excite

Festival di Venezia 2014, i vincitori: Leone d'oro al film di Roy Andersson

  • Facebook Biennale di Venezia

Anche ques'anno la Mostra del cinema di Venezia è giunta al termine tra grandi capolavori cinematografici e red carpet di star internazionali. Non sono mancate le sorprese e le polemiche per i premiati di questa edizione, su cui il pubblico ha avuto non poco da contestare. In particolare, non tutti hanno accettato l'assegnazione del premio più importante, il Leone D'oro, l al film Un piccione seduto sul ramo riflette sull'esistenza, del regista Roy Andersson, giudicato da molti estremamente interessante ma forse un po' troppo “di nicchia”.

Al Pacino al Festival di Venezia, guarda le foto

Il Leone d'argento è andato invece alla pellicola russa Le notti bianche del postino, diretto da Andrej Končalovskij, mentre il premio della giuria è stato assegnato a The look of silence Joshua Oppenheimer .

Non sono mancati i riconoscimenti all'Italia. Il piàù importante è sicuramente l'assegnazione della Coppa Volpi come miglior attrice ad Alba Rohrwacher e come miglior attore a Adam Driver nel film

Hungy Hearts

di Saverio Costanzo. Un cast, quello scelto da Costanzo, che ha convinto tutti per l'intensità dell'interpretazione.

Un altro film italiano premiato nella categoria Orizzonti è stato Belluscone, una storia siciliana, di Franco Maresco, che raccontava le vicende politiche e giudiziarie dell'ex presidente del consiglio, dal punto di vista del suo più fedele delfino, Marcello Dell'Utri. La pellicola ha ricevuto il premio speciale della giuria. Premiati anche i classici come Una giornata particolare di Ettore Sxcola come miglior film restaurato e Animata resistenza come miglior documentario sul cinema.

Ecco l'elenco completo di tutti i vincitori del Festival del cinema di Venezia.
  • Leone d'oro: Un piccione seduto sul ramo riflette sull'esistenza”, Roy Andersson (Svezia, Germania, Norvegia, Francia)
  • Leone d'argento: Andrej Končalovskij, The postman's white nights, Russia
  • Gran premio della giuria: The look of silence di Joshua Oppenheimer (Danimarca, Finlandia, Indonesia, Norvegia, Regno Unito)
  • Coppa Volpi migliore interpretazione femminile: Alba Rohrwacher nel film Hungy Hearts di Saverio Costanzo (Italia)
  • Coppa Volpi migliore interpretazione maschile: Adam Driver nel film Hungy Hearts di Saverio Costanzo (Italia)
  • Premio Marcello Mastroianni giovane attore o attrice emergente: Romain Paul nel film Le dernier coup de marteau di Alix Delaporte (Francia)
  • Premio per la migliore sceneggiatura: Rakhshan Banietemad e Farid Mostafavi per il film Ghesseha (Tales) di Rakhshan Banietemad (Iran)
  • Premio speciale della giuria: Sivas di Kaan Müjdeci (Turchia, Germania)
  • Premio miglior film Orizzonti: Court di Chaitanya Tamhane (India)
  • Premio miglior regia Orizzonti Naji Abu Nowar  per Theeb (Giordania, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Regno Unito)
  • Premio speciale giuria Orizzonti: Belluscone: una storia siciliana di Franco Maresco (Italia)
  • Premio Orizzonti migliore interpretazione: Emir Hadžihafizbegović  nel film Tavka su pravila (These are the rules) di Ognjen Sviličić (Croazia, Francia, Serbia, Macedonia)
  • Premio Orizzonti miglior cortometraggio: Maryam di Sidi Saleh (Indonesia)
  • Premio Leone del futuro : venezia Opera prima (Luigi de Laurentiis): Court di Chaitanya Tamhane (India)
  • Premio Venezia Classici miglior film restaurato: Una giornata particolare di Ettore Scola (1977, Italia, Canada)
  • Premio Venezia Classici miglior documentario sul cinema: Animata resistenza di Francesco Montagner e Alberto Girotto (Italia)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019