Excite

Festival di Venezia 2013: applausi e risate per "Philomena" di Stephen Frears, le ultime dal Lido

  • Getty Images

Tra i venti film che si contendono il Leone d'Oro a questa 70esima edizione della Mostra di Venezia c'è anche "Philomena" di Stephen Frears.

Un lunghissimo applauso convinto questa mattina al termine della prima proiezione per la stampa del film. La pellicola è ispirata alla storia vera di una donna che va alla ricerca del figlio che era stata costretta a dare in adozione; tanti gli applausi anche durante la proiezione e poi al termine. Interpretato da una grandissima Judi Dench e da Steve Coogan, è tratto dal libro inchiesta "The lost child of Philomena Lee" e come accade nelle opere più riuscite di Frears riesce a suscitare tante emozioni, commovendo ma strappando anche risate. È una storia di orfani perduti e di una madre sotto il ricatto morale della chiesa cattolica. Sarà distribuito in Italia dalla Lucky Red nella prossima stagione.

Polemoche, inoltre, per l'assenza dell'ex bad-girl di Hollywood Lindsay Lohan in riva al Lido, suscitando le ire del regista di "The Canyons" Paul Schrader. Alla conferenza stampa del film ha infatti dichiarato: "Oggi sono libero. Negli ultimi 16 mesi sono stato ostaggio di Lindsay Lohan. E' una brava attrice, doveva essere qui, ma il suo comportamento è inqualificabile. Non risponderò a domande sulla sua vita privata". Un'assenza pesante, che ha creato malumori anche all'interno del cast costretto a sfilare sul red-carpet orfano della protagonista.

Ha avuto una grande, affettuosa accoglienza, il regista Tinto Brass al suo arrivo a Venezia all'hotel Excelsior, accompagnato dall'attrice Caterina Varzi. Il regista (80 anni) camminava lentamente e nell'incedere portava i segni dell'età: alcune persone lo hanno visto, lo hanno fermato più volte e hanno chiesto di fare delle foto e di salutarlo. Brass è ospite al Lido nella sezione dei documentari di Venezia Classici, dove sarà proiettato "Istintobrass", il documentario che Massimiliano Zanin gli ha dedicato.

Secondo i rumors saranno due i film a contendersi il Leone d’Oro: ‘Stray Dogs’ e ‘Philomena’. E i bookmaker internazionali confermano. Sulla lavagna di Paddy Power proprio la pellicola del taiwanese Ming-liang Tsai che racconta di un uomo e i suoi due figli che provano a sopravvivere ai margini della moderna Taipei, è favorito a 6,00 e deve vedersela prima di tutto con ‘Philomena’ di Stephen Frears con la giovane promessa del cinema scozzese Sophie Kennedy Clark, Judi Dench e Steve Coogan, bancato a 8,00.

A quota 9,00 ‘Night Moves’, thriller ecologico di Kelly Reichardt, mentre è offerto a 10,00 il trionfo di ‘Kaze Tachinu’, del maestro dell’animazione nipponica Hayao Miyazaki. A 11,00 Gianni Amelio e il suo ‘L’intrepido’ con protagonista Antonio Albanese, mentre si sale a 17,00 per ‘Sacro GRA’ di Gianfranco Rosi e a 21,00 per ‘Via Castellana Bandiera’ di Emma Dante. Terry Gilliam con ‘The Zero Theorem’ si gioca a 11 volte la posta, segue a 12,00 ‘Under The Skin’ la pellicola che vede protagonista Scarlett Johansson. Poche chance per ‘Parkland’ di Peter Landesman e con Zac Efron, offerto a 21,00.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017