Excite

Festival di Roma 2012: apertura 'shock' con Miike in concorso

  • Area press Festival di Roma

E’ alla violenza cieca e irrazionale di Takashi Miike che il concorso del Festival Internazionale del Film di Roma affida il suo debutto: un film che certo rimarrà scolpito, almeno visivamente, negli occhi degli spettatori che stasera potranno assistere alla proiezione in anteprima all’Auditorium Parco della Musica. Con Lesson of the Evil (in italiano Il canone del male) il visionario regista nipponico torna su vecchie tematiche, abbandonate con la più classica parentesi di 13 Assassins, presentato qualche anno fa a Venezia. Il film tratto da un popolare romanzo giapponese di Yusuke Kishi, è il racconta di un insegnante di liceo, Seiji Hasumi, stimato dai colleghi e adorato dalle le studentesse, un vero e proprio professore modello. Almeno fino a quando il suo lato più oscuro e perverso non prenderà il sopravvento rivelandone la vera essenza: un killer psicopatico che di lì a poco farà fuori i suoi alunni in una mattanza alla quale sfuggire sarà davvero difficile.

Guarda la gallery del film

Ed era inevitabile che un film simile riportasse alla mente del pubblico occidentale la follia di alcuni fatti di cronaca recente come la strage di Utoya e Oslo, per mano del trentatreenne Anders Behring Breivik, che costò la vita a 77 giovani. "Il mio killer non e' legato a questi avvenimenti ma e' fedele al romanzo di Kishi. Leggendo quel libro –spiega però il regista all’incontro con la stampa - mi sono reso conto di capire e in parte comprendere l'assassino, che cercava solo di essere fedele a se stesso e di sciogliere i legami che tutti inevitabilmente abbiamo nella vita. Vorrei che nello spettatore partisse una specie di discriminazione nei confronti degli studenti che devono essere ammazzati, che il pubblico desiderasse la salvezza di uno piuttosto che di un altro. Mi piacerebbe, insomma, che si entrasse in sintonia con il killer", magnificamente interpretato da Hideaki Ito.

In Giappone il film debutterà quasi in contemporanea all’anteprima romana e Miike non nasconde la propria insicurezza sull’accoglienza che il pubblico in patria gli riserverà. Intanto il Tarantino del Sol Levante annuncia d volersi dedicare a nuovi progetti dalla televisione ai video musicali: “La mia piccola ambizione – conclude – è che chiunque mi possa vedere, alla fine abbia l'opportunità di guardarmi per quello che sono, cioè un essere con tutte le sue diversificazioni. A volte mi riesce meglio, a volte peggio, a volte questo può essere considerato come un tradimento rispetto a ciò che si è fatto in passato e a volte come una continuazione”.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017