Excite

Festival di Cannes 2013: "Nebraska" mostra le radici dell'America, attesa per "The Immigrant"

  • Getty Images

La sessantaseiesima edizione del Festival di Cannes si sta dimostrando, giorno dopo giorno, un’edizione di grande qualità. I film in concorso, tranne qualche brutta eccezione, sono tutti di ottimo livello e sia il pubblico sia la critica escono dalla proiezioni molto soddisfatti. E’ il caso del nuovo film di Alexander Payne, “Nebraska”, che non dovrebbe avere chance di vincere la Palma d’Oro ma che ha comunque riscosso un bel successo.

Payne ha messo in scena un classico del cinema americano: il road movie. Un viaggio che è un pretesto per sviluppare due temi cari al regista. Da un lato c’è la riscoperta delle radici degli Stati Uniti. Radici che si stanno perdendo nella confusione della società moderna. Dall’altro lato c’è il rapporto tra padre e figlio che passo dopo passo crescono l’uno di fianco all’altro ritrovandosi e riscoprendosi.

Un po’ deludente “Michael Kohlhaas” di Arnaud des Pallières. Un film storico, ambientato nel 1500, incentrato sulla lotta per ottenere giustizia da parte di un uomo beffato da un nobile. Il film, purtroppo, non riesce a portare a termine quanto promette nella prima ora assestandosi su una sufficienza che non gli permetterà di competere per i premi. Da segnalare l’ottima prova di attore di Mads Mikkelsen che molti ricorderanno in “Valhalla Rising” di Nicolas Winding Refn oppure nella serie tv “Hannibal”.

Guarda le foto di "La vie d'Adele"

Il programma del 24 maggio ruota tutto intorno al nuovo film di James Gray che per la quarta volta si trova in concorso al Festival di Cannes. “The Immigrant” racconta una storia ambientata nella New York degli anni venti. La storia tratta il problema dell’immigrazione e può contare su tre interpreti di grande livello. I protagonisti di “The Immigrant” sono Marion Cotillard, Jeremy Renner e Joaquin Phoenix.

Dieci motivi per andare a vedere "La grande bellezza"

I bookmaker danno il film di James Gray come un possibile outsider per la vittoria finale. Al momento per la Palma d’Oro è in atto una sfida a due tra “Inside Llewyn Davis” e “La vie d’Adele” con “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino subito dietro.

Guarda un estratto da "Nebraska"

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017