Excite

Festival del Cinema di Venezia 2013: tutti i vincitori e il leone d'oro italiano a Sacro Gra di Rosi

  • Foto Getty Images

I casi sono due: o Gianfranco Rosi vanta nel suo curriculum anche notevoli doti da attore, oppure era davvero sorpreso del Premio ricevuto. Il Leone d'oro al Festival del cinema di Venezia è stato davvero un evento inaspettato persino per il premiato, Gianfranco Rosi, per il suo “Sacro Gra” che ha permesso all'Italia di distinguersi nel campo cinematografico tenendo alto l'onore del cinema nostrano.

Guarda le foto dal red carpet

L'evento è particolarmente significativo, dal momento che costituisce la prima vittoria italiana in quindici anni alla rassegna: tanto è il tempo trascorso dalla premiazione di Gianni Amelio per “Così ridevano”. La pellicola di Rosi inaugura così decisamente in grande la presenza del genere documentario alla rassegna. “Mai mi sarei aspettato di vincere. Non dobbiamo avere paura di questa parola, ‘documentario’. Ringrazio Bertolucci – ha commentato Rosi – il suo è stato un atto di coraggio“.

Il Leone d'argento è stato assegnato a “Miss Violence” di Alexandar Avranos. Il Gran premio della giura è andato invece a “Stray Dogs” di Tsai Ming-Liang. Rosi non è stato l'unico italiano a ricevere un premio: la Coppa Volpi per i migliori attori è andato a Elena Cotta, per “Via Castellana Bandiera” di Emma Dante, e Themis Panou, interprete di “Miss Violence”. Importante riconoscimento anche a Tye Sheridan, che ha vinto il premio Mastroianni come migliore attore per il film “Joe” di David Gordon Lee.

Il premio speciale della Giuria è andato a “Die frau des Polizisten” di Philip Gronig, mentre la miglior sceneggiatura è stata giudicata quella di Steve Coogan e Jeff Pope per la pellicola “Philomena” di Stephen Frears. Il premio Orizzonti al migliore cortometraggio è andato a “Kush” di Shubhashish Bhutiani. Il premio speciale per il Contenuto innovativo è stato assegnato a “Mahi Va Gorbeh” di Shahram Mokri. A “Ruin” di Michael Cody e Amiel Courtin-Wilson è statoassegnato il premio speciale Orizzonti. La migliore regia Orizzonti è stata dichiarata “Still Life” di Uberto Pasolini. Il premio Orizzonti per il Miglior film è andato a “Eastern Boys” di Robin Campillo, mentre il Leone del Futuro, consegnato da Carlo Verdone, è stato assegnato a “White Shadow” di Noaz Deshe.

Guarda l'intervista a Giorgia Wurth al Festival di Venezia 2013

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017