Excite

Festival del cinema di Roma, dal 2015 non sarà più un concorso. Zaia: "Bisogna chiuderlo, basta Venezia"

  • © Getty Images

Il Festival del cinema di Roma si prepara a cambiare drasticamente e ad abbandonare il titolo stesso di Festival. La kermesse dedicata al grande schermo nella capitale infatti, non sarà più, già dalla prossima edizione, un concorso, ma solo una manifestazione, una “festa del cinema”, mentre da Venezia il governatore della Regione Luca Zaia ne chiede addirittura la cancellazione definitiva per la sua contrapposizione con la Mostra del Cinema di Venezia.

Richard Gere al Festival di Roma, le foto

A decidere la nuova conformazione del Festival di Roma è stato il ministro ai beni culturali Dario Franceschini, che dopo una riunione con il sindaco della capitale Ignazio Marino e con Luca Zingaretti, presidente della regione Lazio, ha stabilito diverse importanti novità che riguarderanno l'evento. La prima è proprio la caduta del concetto stesso di Festival. Non ci saranno più nomination, premi e categorie, ma l'evento diventerà una semplice rassegna di pellicole che non concorreranno tra loro.

A motivare la modifica del Festival, la più volte contestata sovrapposizione tra l'evento e il ben più antico Festival del cinema di Venezia. L'eliminazione della parte concorsuale dell'evento nella capitale dovrebbe, secondo Franceschini, eliminare questo "conflitto di interessi" tra i due festival. Come commenta il Ministro, “Chi ha ruoli nazionali - deve preoccuparsi di costruire sinergie ed evitare concorrenze”.

Il nuovo assetto del Festival del cinema di Roma non soddisfa però il Governatore del Veneto Luca Zaia, che ha chiesto la chiusura dell'evento della capitale tramite una lettera inviata al Presidente del consiglio Matteo Renzi. Secondo Zaia infatti, è “una vergogna avere due festival in un Paese normale, che non è la repubblica delle banane”. E se si deve decidere a quale dei due eventi rinunciare, per il governatore veneto non c'è nemmeno da discutere: “non si pone nemmeno il confronto con la Mostra del Cinema di Venezia”. Resta da vedere se Zaia si accontenterà di questa soluzione intermedia e se il nuovo assetto del Festival di Roma non porterà ad un'ulteriore perdita di prestigio per la kermesse, che già nella sua edizione 2014 ha brillato in maniera piuttosto flebile.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019