Excite

Festival del cinema di Roma 2015 torna a far Festa, da concorso a rassegna: il programma

  • Facebook

Non più Festival ma Festa. Questa la più importante novità del Direttore artistico Antonio Monda che per questa decima edizione ha voluto fare un salto indietro, alle origini dell’evento, eliminando concorso, madrine, anteprime mondiali, star e cerimonie e tornando a mettere al centro soltanto i film della Festa del cinema di Roma 2015.

Leggi del cambiamento riguardante il Festival del cinema di Roma

E la scelta è nata proprio per offrire una retrospettiva di tutto rispetto, senza entrare in competizione con i tanti Festival europei. "Ce ne sono troppi – ha infatti sottolineato Monda - Preferisco una rassegna con una sua unicaidentità. Una festa vuol dire gioia, aggregazione, celebrazione del Cinema".

Ed è proprio dall’atmosfera festaiola che ripartirà la manifestazione romana che si svolgerà dal 16 al 24 ottobre all'Auditorium Parco della Musica. La testimonial della manifestazione che appare sulla locandina dell'evento è Virna Lisi, a cui sarà dedicato un premio speciale.

Saranno 37 i film che spaziano a 360° su diversi generi: musical, documentari, thriller, melodrammi, commedie, cartoon, serie televisive (come la seconda stagione di Fargo). Tra i film presentati durante questa edizione troviamo The Walk di Robert Zemeckis e Truth di James Vanderbilt con Cate Blanchett e Robert Redford (film d’apertura) e ancora Junun documentario musicale firmato da Paul Thomas Anderson e da Johnny Greenwood, il chitarrista dei Radiohead.

Ampio spazio anche al cinema italiano con il ritorno alla regia di Sergio Rubini con il suo "Dobbiamo parlare", "Alaska" di Claudio Cupellini con Elio Germano, "Lo chiamavano Jeeg Robot" di Gabriele Mainetti e tra gli eventi speciali anche una versione estesa de "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino.

(Guarda il trailer di Truth in apertura alla Festa del cinema di Roma 2015)

Tra le retrospettive ci sarà quella dedicata ad Antonio Pietrangeli, al cineasta cileno Pablo Larraín che ha raccontato ascesa e declino della dittatura di Augusto Pinochet e alla Pixar.

Per quanto riguarda poi gli omaggi ai cineasti ci saranno proiezioni di documentari e film ad hoc su Pier Paolo Pasolini, Ettore Scola, Francesco Rosi, i fratelli Taviani, Ingrid Bergman, Luis Bunuel, Stanley Kubrick, Frank Sinatra, oltre a Alfred Hitchcock e Francois Truffaut, con la proiezione del documentario Hitchcock/Truffaut di Kent Jones.

Diversi anche gli incontri con il pubblico in cui troveremo Jude Law, Paolo Sorrentino, Todd Haynes, Renzo Piano, Riccardo Muti, Paolo Villaggio. Ci saranno inoltre diversi dialoghi sul cinema affidati alle coppie Paul Thomas Anderson/Donna Tartt (scrittrice premio Pulitzer), William Friedkin/Dario Argento, Joel Coen/Frances McDormand e Carlo Verdone/Paola Cortellesi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017