Excite

Fabrizio Corona, trovato l'archivio

Memorie elettroniche piene zeppe di immagini digitali, centinaia di cd-rom e migliaia di foto stampate. E' questo il tesoro di Fabrizio Corona. Un archivio incredibile di foto compromettenti pronte per essere usate come arma di ricatto contro vip di ogni settore, dalla politica allo spettacolo.

Il sequestro dell'intero archivio della Corona's è stato effettuato dagli investigatori della Squadra Mobile di Potenza. Complessivamente si dovrebbe trattare di 500 gigabyte di foto, ovvero diverse centinaia di migliaia di scatti.
L'archivio segreto (ribattezzato dal pm John Woodcock il "pozzo di San Patrizio") è stato ritrovato grazie alla soffiata di qualcuno che temeva di essere coinvolto in maniera pesante in questa storia di foto e ricatti.

Ora gli investigatori dovranno passare in rassegna tutto il materiale, separando l'ordinario gossip da foto utilizzabili per eventuali estorsioni per capire se quello scoperto è effettivamente l'archivio delle foto compromettenti per i politici.

Se alla fine le foto sotto sequestro fossero quelle che dovevano servire per ricattare i parlamentari, la situazione giudiziaria di Fabrizio Corona si aggraverebbe notevolmente.

Facciamo il punto della situazione sul caso Silvio Sircana.
Al momento la magistratura ha in suo possesso cinque immagini del portavoce del governo al ristorante e poi in giro per il tour di Roma by night.
Il direttore di «Oggi», che a novembre ha comprato il servizio fotografico per 25 mila euro, ne ha in mano dodici.

Max Scarfone, il paparazzo che aveva immortalato l'auto del portavoce di Prodi mentre si soffermava accanto a dei trans, ha confessato di essere stato lui "a scattare quelle foto al signor Silvio Sircana in quella situazione compromettente. Ma non volevo certo ricattarlo, io faccio il mio mestiere".
Davanti al pm Woodcock il fotografo dello staff di Corona ha dettagliatamente raccontato i suoi spostamenti e quelli del portavoce di Prodi: prima in un ristorante accompaganto da una donna e poi, in auto, in una via di Roma frequentata da transessuali.
In tutto quattro scatti: uno al ristorante e tre "dopo".

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017