Excite

Exciting Cut: tutti i film della settimana

Eccoci di nuovo ad un altro finesettimana, per la verità non troppo ricco di uscite interessanti; ma andiamo subito a scoprire cosa troveremo nelle nostre sale:


Speed Racer di Andy e Larry Wachowski: il nuovo coloratissimo film dei fratelli Wachowski, i creatori dell'innovativa trilogia di Matrix ora tornano con una storia tratta dalla serie animata del grande illustratore Tatsuo Yoshida, inizialmente chiamata Mach Go Go Go.
Protagonista delle avvincenti corse d'auto sarà Emile Hirsch, il protagonista acclamato dal pubblico per l'interpretazione di Into the Wild di Sean Penn. Con lui sul set anche Christina Ricci, Scott Porter, John Goodman e Susan Sarandon e Matthew Fox.
Guarda la gallery

Carnera - The Walking Mountain di Renzo Martinelli: film che ricorre per il centenario della nascita
del pugile italiano interpretato dall'esordiente Andrea Iaia.

Chi nasce tondo... di Alessandro Valori: film premiato all' Indipendent Film Festival nato da un progetto sperimentale di formazione di cinematografia digitale che ha coinvolto i ragazzi di quattro licei romani. Racconta la storia di due cugini che inseguono la nonna ultra ottantenne evasa dall'ospizio dopo averne svaligiato la cassaforte.
Guarda la gallery

Notte brava a Las Vegas: l'ennesima commedia hollywoodiana di cui nessuno sentiva il bisogno. La storia è quellad di due sconosciuti si incontrano a Las Vegas e dopo una notte "brava" si trovano sposati e con una vincita di tre milioni di dollari al casinò da spartire. Decisi a divorziare si scontrano con la volontà del giudice che li costringe a sei mesi di convivenza forzata e congelamento della vincita al Jackpot. Ovviamente in questi 6 mesi i due, neanche a dirlo, finiranno per innamorarsi.

Mongol di Sergej Bodrov: il regista premio Oscar per Il prigioniero del Caucaso, nonché uno dei più apprezzati registi russi contemporanei, riporta sul grande schermo le gesta del condottiero mongolo Gengis Khan in un'epopea storica che ricostruisce la nascita del guerriero Temugin, consegnato alla storia come il sanguinario Khan.

Cargo 200 di Aleksej Balabanov: ancora un film russo: Balabanov racconta con cinismo e durezza la vita durante l'Unione Sovietica in tutta la sua follia e mancanza di morale sullo sfondo del declino irreversibile del sistema comunista, cancellato dai nuovi processi economici e politici.

Slipstream - La mia vita è un sogno di Anthony Hopkins: presentato al 60esimo Festival del Cinema di Locarno racconta la storia di uno sceneggiatore che sta lavorando a un film ma i personaggi che sta creando cominciano a invadere la sua mente. Con quest'opera, la più intimista dell'attore e regista inglese, Hopkins rende omaggio al cinema (vi troverete echi di Stone, di Lynch e dei Coen) approfondendo un tema a lui da sempre caro: quello della mente umana e dei meccanismi del pensiero ed il rapporto tra questo e la realtà.

Sfiorarsi di Angelo Orlando: il regista italiano alla sua terza regia racconta la storia di due persone che si sfiornano da sempre nella loro vita senza mai essersi realmente incontrati. Finalmente si incontrano dopo anni e forse potrebbe nascere l'amore.

Caccia Spietata di David Von Ancken: con Liam Neeson e Pierce Brosnan versione barbuta è ambientato alla fine della guerra di scessione americana, contiene un messaggio pacifista pur senza rimandare alla situazione attuale in Iraq, intenzione dichiarata dal regista ma poi evidentemente abortita.
Produce Mel Gibson

Solo un bacio per favore di Emmanuel Mouret: commedia francese con Stefano Accorsi e Virginie Ledoyen, un'operetta morale che si interroga sul significato del bacio che per il regista non è "un apostrofo rosa fra le parole t'amo", non è un gesto che mette in moto trentaquattro muscoli e provoca, se appassionato, fino a centoventi battiti al minuto, non è un segno affettivo. È invece un fattore chimico scatenante, in particolare se si tratta del primo.
Non sveliamo altro, per sapere come andrà a finire tra i due correte in sala.

Chiamami Salomè di Claudio Sestieri: film che ripropone in versione attualizzata il celebre dramma di Oscar Wilde con un improbabile Elio Germano in versione profeta con tanto di rasta e barbone. Non stupisce che esca con circa tre anni di ritardo e siamo anche piuttosto sicuri che passerà inosservato.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017