Excite

Emma Watson vittima di un rapimento sventato da un tassista

  • Facebook

Un rapimento in piena regola quello ai danni dell’attrice Emma Watson durante le riprese de “La Bella e la Bestia” a Londra che però sarebbe stato sventato da un tassista. Questo lo scoop del The Sun che ha lanciato l’allarme sull’incolumità della giovane star che sarebbe stata nelle mire di due malviventi che avrebbero tentato di rapirla.

Leggi del nuovo film di Emma Watson e Tom Hanks

Una notizia che si sta rincorrendo a più non posso sulla rete quella del presunto rapimento di Emma Watson che però, stando sempre alle dichiarazioni del The Sun, sarebbe stata salvata da un tassista il quale, avendo capito le intenzioni dei due malviventi, identificati come due addetti alle pulizie degli Studios originari dell'Europa dell'Est, ha subito dato l’allarme.

“Il tassista – riporta il giornale The Sun – ha detto che due uomini appartenenti alla troupe stavano progettando di rapire o derubare la star. Parlavano una lingua straniera, senza sapere però che l’autista era della loro stessa nazionalità e quindi poteva capire tutto. E’ assurdo pensare che qualcuno voglia fare del male a Emma, soprattutto membri dello staff“.

(Guarda le più belle immagini di Emma Watson)

Dunque un vero e proprio colpo progettato, quello nei confronti di Emma Watson, ma sventato grazie al tassista-eroe, che per salvare la star avrebbe immediatamente avvertito i responsabili degli Shepperton Studios di Londra, riuscendo a portare in salvo l’attrice. "Emma è già stata vittima di qualche stalker – ha dichiarato una fonte anonima - e per questo c'è stata molta preoccupazione".

Verità o caso montato ad hoc? Di certo il giornale concorrente "The Mirror" ha immediatamente smentito lo scoop del The Sun e ha parlato di una notizia infondata, anche se il dubbio rimane, soprattutto in virtù della grande popolarità dell’attrice che continua ad essere comunque controllata 24 ore su 24, evitando così che le possa accadere qualcosa di spiacevole e inopportuno.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017