Excite

Elio Germano: "Bondi non ha voluto incontrarmi"

A distanza di mesi, un'altra stoccata da parte di Elio Germano nei confronti del ministro della Cultura Sandro Bondi: 'Il ministro aveva detto di volermi incontrare, ma purtroppo ciò non è mai avvenuto. Gli avevo proposto un incontro pubblico al Centro sperimentale di cinematografia di Roma, che era in agitazione, ma poi non ho ricevuto risposta'.

Tutto è nato lo scorso maggio, quando Germano, premiato al Festival di Cannes come migliore attore nel film 'La nostra vita', ha dedicato la vittoria a tutti gli italiani 'migliori della loro classe dirigente'. Le parole scatenarono l'indignazione di Bondi, che si era inoltre rifiutato di partecipare alla kermesse a causa del docufilm di Sabina Guzzanti 'Draquila-L'Italia che trema', che secondo lui avrebbe diffamato il nostro paese.

'In Italia c'è un paradosso: tutte le persone, le tante associazioni e realtà di base che si impegnano molto per migliorare il Paese e il suo futuro trovano come primo ostacolo lo Stato e le istituzioni' ha inoltre dichiarato Germano, impegnato a Udine per la prima nazionale di 'Thom Pain' di Will Eno, spettacolo che andrà in scena domani al Mittelfest di Cividale.

'Mi è subito piaciuto il testo per la sua forma - ha commentato - che va oltre le convenzioni della messinscena: è ambientato in teatro, accade in quel momento e in un forte rapporto con il pubblico e racconta la nostra epoca'. Germano sarà di nuovo al cinema il prossimo autunno nel film tratto dalla biografia postuma di Tiziano Terzani, dal titolo 'La fine è il mio inizio'.

Foto da upload.wikimedia.org

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017