Excite

Edoardo Agnelli, si è davvero trattato di suicidio?

Con il suo programma 'La storia siamo noi', Giovanni Minoli getta nuova luce sulla morte di Edoardo Agnelli, figlio di Gianni Agnelli e Marella Caracciolo, morto il 15 novembre del 2000. Quel giorno Edoardo se ne andò di casa senza la scorta, sulla sua Croma, e a quanto pare si gettò dal viadotto autostradale della Torino-Savona nei pressi di Fossano. La magistratura ha concluso il caso formulando l'ipotesi del suicidio.

Ma ora Minoli pone nuove domande. Non coinciderebbero gli orari del ritrovamento del corpo e del passaggio della Croma in autostrada. E come mai la scorta non lo ha seguito? Perché poi sul corpo non è stata fatta l'autopsia? E' stato davvero un suicidio? Della vicenda Minoli ne parlerà nella puntata di giovedì 23 settembre, che andrà in onda su Raidue alle ore 23.30 e si intitolerà 'L'ultimo volo'.

Edoardo Agnelli è nato a New York il 9 giugno del 1954 ed è morto a Fossano il 15 novembre del 2000. Dopo aver studiato al Liceo Classico 'Massimo D'Azeglio' di Torino, ha frequentato l'Atlantic College nel Regno Unito e l'Università di Princeton negli USA, dove ha conseguito una Laurea in Lettere Moderne. Il padre aveva designato Edoardo Agnelli come eventuale successore al vertice dell'azienda di famiglia, la Fiat. Ma Edoardo ha presto mostrato scarso interesse per i beni materiali, dedicando maggior attenzione a temi filosofici e spirituali. Si è recato in India, Iran, Kenya. Simpatizzante del marxismo-leninismo in chiave mistica e del'Iran sciita, non ha mai mostrato interesse per le attività di famiglia.

 (foto © LaPresse)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017