Excite

E' morto l'attore Maximilian Schell: premio Oscar di "Vincitori e Vinti"

  • Getty Images

E' morto a Innsbruck Maximilian Schell, si spegne all'età di 83 anni l'attore che nel 1962 si aggiundicò l'Oscar come migliore attore nel film "Vincitori e Vinti". La notizia è stata data dalla sua agente, Patricia Baumbauer. L'attore era stato ricoverato per un'improvvisa malattia molto grave.

Schell era diventato uno dei preferiti da Hollywood, dopo la sua fuga dal regime di Hadolf Hitler. Il suo ruolo nella parte dell'avvocato difensore Hans Rolfe nel grande classico “Vincitori e Vinti”, di Stanley Kramer, gli aveva valso un ampio successo internazionale e la vittoria all'Oscar come migliore attore. Il film, ispirato al processo di Norimberga, vedeva la figura del giovane avvocato come difensore di un giudice tedesco filo-nazista accusato di crimini contro l'umanità.

Nonostante venisse continuamente chiamato per recitare nei film sull'era nazista, Schell ottenne una nomination anche per la sua performance attoriale in “The Man in the Glass Booth” e per quella come attore non protagonista in “Julia” con Jane Fonda, Vanessa Redgrave e Jason Robards. Schell aveva debuttato ad Hollywood in “The Young Lions”, una pellicola di Edward Dmytryk, che lo vedeva al fianco di Marlon Brando, Montgomery Clift e Dean Martin.

Uno dei film più importanti di Schell nel ruolo di regista fu, nel 1984, il suo documentario su Marlene Dietrich, intitolato “Marlene”, che venne nominato agli Oscar nella categoria di miglior documentario. La Dietrich partecipò alla pellicola prestando unicamente la sua voce, ma non volle apparire sullo schermo. Maximilian Schell è stato anche il padrino dell'attrice Angelina Jolie, il quale le regalava per il suo compleanno delle bambole ogni anno fino all'età di 16 anni.

Guarda Maximilian Schell in Vincitori e Vinti per cui vinse l'Oscar

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018