Excite

E' morto Angelo Infanti, il Fantoni di Borotalco

E' morto stamani presso l'ospedale di Tivoli Angelo Infanti, storico volto del cinema italiano. Il settantunenne originario di Zagarolo si è spento per via di un arresto cardiaco che l'ha colpito nella giornata di sabato. Le esequie si svolgeranno, stando a quanto dichiarato dai familiari, giovedì.

Guarda il video di Infanti in Borotalco

Attore poliedrico e talentuoso, Infanti ha recitato in quasi settanta film nell'arco del segmento 1960-2010. Diverse le interpretazioni degne di nota, anche se resterà nella memoria colletiva per il personaggio di Manuel Fantoni, architetto menzognero del film 'Borotalco'. La collaborazione con Verdone peraltro era stata avviata in tempi precedenti rispetto al predetto 'movie', visto che i due ebbero modo di recitare anche in 'Bianco Rosso e Verdone'.

Logico dunque che la scomparsa di Infanti abbia toccato Verdone, che stamani l'ha ricordato con le seguenti parole: 'Lo avevo conosciuto a casa di Sergio Leone, era il classico bello di una volta. Uno che poteva fare ruoli classici, ma anche film d'azione - ha affermato il regista romano -. Quando scrissi 'Bianco Rosso e Verdone' pensai che era perfetto per insidiare la moglie di Furio. Aveva la faccia adatta. Ma il successo per lui arrivò con il personaggio di Manuel Fantoni in cui ho rappresentato un vero e proprio esempio di mitomania. Peccato - conclude il regista - era una persona spiritosa con cui amavo lavorare'.

La carriera di Infanti non è stato però contrassegnata soltanto dalle apparizioni nei film 'verdoniani'. L'attore romano infatti è stato diretto da veri e propri mostri sacri quali Francis Ford Coppola e Luchino Visconti, fino ad arrivare al nostro Joe D'Amato.

(foto Abbracciepopcorn.blogspot.com)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017