Excite

Dopo Stone e Visconti, a Cannes arriva Woody

Al Festival di Cannes c'è aria di passato: ieri è stata presentata fuori concorso la nuova pellicola di Oliver Stone 'Wall Street 2: il denaro non dorme mai', sequel del film dell'87, e la versione restaurata de 'Il Gattopardo', capolavoro di Luchino Visconti.

Speciale Cannes 2010

A farla da padrone sul red carpet Stone e i protagonisti Michael Douglas e ShiaLaBeouf. Douglas, sulle prime pagine di gosspip per la condanna del figlio Cameron per droga, torna a indossare i panni dello squalo finanziario Gordon Gekko, che esce dal carcere dopo otto anni con l'unico obiettivo di rivalsa e vendetta. Stavolta però sarà 'intralciato' dai sentimenti che prova per la figlia (Carey Mulligan) e il futuro genero LaBeouf, un giovane dai sani principi.

Pur non avendo ricevuto particolari elogi, il film si Stone risulta più attuale che mai: 'Il capitalismo è in crisi. Pensavo che il sistema si sarebbe corretto da solo dall'ubricatura in cui è piombato, ma così non è stato. Non ho soluzioni, sicuramente vorrei vedere riforme più serie in America' ha dichiarato il regista in conferenza.

Omaggiati dal festival i protagonisti de 'Il Gattopardo', Claudia Cardinale e Alain Delon, accolti calorosamente dal pubblico. 'Potevamo avere una storia d'amore, siamo invece una coppia mitica, - ha dichiarato l'attrice - ormai siamo amici da una vita e non ci siamo mai persi di vista. Il nostro è un rapporto magnifico'. Il restauro della pellicola viscontiana è opera di Martin Scorsese con la sua Film Foundation, supportato dalla Cineteca di Bologna e Gucci. Il regista americano, per l'occasione, è stato raggiunto dal collega George Lucas.

Oggi è invece il giorno di Woody Allen, che giunge a Cannes con il suo film fuori concorso 'You will meet a tall dark stranger'. Ad accompagnarlo a sorpresa Naomi Watts, Josh Brolin, Lucy Punch e Gemma Jones, mentre hanno dato forfait gli annunciati Antonio Banderas e Frida Pinto. Woody ha parlato dei protagonisti come 'attori straordinari, ho potuto starmene seduto e godermi la loro bravura' ha detto. Tra quelli con cui vorrebbe collaborare in futuro, snocciola i nomi di Cate Blanchett e Reese Whiterspoon.

In conferenza il cineasta ha confessato che il personaggio del titolo è la morte, che prima o poi tutti dobbiamo incontrare. E Allen è riuscito ad ironizzare anche in questo caso dichiarandosi 'estremamente contrario alla morte': 'Non ci sono vantaggi a diventare vecchi, puoi solo peggiorare la digestione e avere apparecchi acustici. Il mio protagonista - conclude -non è poi così vecchio, però è preso dal panico che capisce di non essere immortale'.

 (foto © LaPresse)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017