Excite

Dga Awards: nomination "apripista" verso l'Oscar

Come ogni inizio d'anno, a Hollywood è il momento di tirare le somme e fioccano nominations in attesa di ricevere i premi più ambiti del settore: annunciata anche la cinquina dei cinque migliori registi secondo per i Directors Guild of America Awards, sindacato che rappresenta i registi statunitensi.

I nomi dei cineasti non stupiscono, poichè è ormai certo che, secondo gli esperti del settore, hanno realizzato le migliori pellicole della scorsa stagione: la divertente e amara commedia di Jason Reitman "Tra le nuvole", lo scalmanato gruppo anti-nazista di Quentin Tarantino in "Bastardi senza gloria", il drammatico "Precious" diretto da Lee Daniels, il bellico "The Hurt Locker" di Kathryn Bigelow e lo strepitoso successo di James Cameron "Avatar".

Reitman, Daniels e la Bigelow sono stati nomianati dalla Commissione per la prima volta: Daniels è il primo regista afro-americano a raggiungere questo traguardo mentre la regista di "Break Point" e la settima donna. Cameron aveva già spopolato nel '97 grazie il kolossal "Titanic" mentre Tarantino, che non fa parte del DGA, aveva ottenuto una nomination nel '94 grazie al film che ne consacrò la carriera, "Pulp Fiction".

Il Dga Award è considerato sinonimo di premio Oscar: infatti dal 1984 tutto coloro che hanno ricevuto il riconoscimento dal sindacato dei registi hanno vinto anche l'ambito Academy Award, con l'eccezione di sei casi. Lo scorso anno il premio fu vinto proprio da Danny Boyle con "The Millionaire", precedendo il suo trionfo agli Oscar.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017