Excite

"Devil's Knot - Fino a prova contraria": il film sul caso giudiziario che ha sconvolto l'America, il trailer

  • locandina ufficiale film

Devil's Knot - Fino a prova contraria è l'ultimo film firmato dal regista canadese di origine armena Atom Egoyan, atteso nelle sale italiane a partire dal prossimo 8 maggio e basato su un fatto di cronaca nera realmente accaduto nell'America degli anni '90. Le vicende, raccontate poi nel libro di Mara Leveritt, "Devil's Knot: The True Story of the West Memphis Three", sono state oggetto di un intenso dibattito che ha acceso l'opinione pubblica e diviso l'intera comunità di riferimento, facendone immediatamente un caso mediatico che finì persino per richiamare l'attenzione di alcune icone cinematografiche, sentitesi in dovere di rendere pubblico il proprio pensiero.

Leggi la news su Johnny Depp citato in giudizio per il conivolgimento in un caso di omicidio

Gli eventi, che ancora oggi continuano ad essere oggetto di ampie discussioni, iniziarono il 5 maggio 1993, quando tre adolescenti dell'Arkansas, in seguito noti come i Tre di West Memphis, furono ingiustamente accusati dell'omicidio di tre bambini di 8 anni, i cui corpi furono ritrovati senza vita dopo circa un mese dalla loro scomparsa, con legami imputabili alla scena di un rituale satanico. Condannati alla pena massima consentita dalla legge in relazione alla loro rispettiva età, i tre ragazzi furono rilasciati dopo 18 anni di prigione.

Il film di Egoyan, lo stesso che firmò anche "Chloe - Tra seduzione e inganno", è stato presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival lo scorso settembre e ripercorre l'intera vicenda che coinvolse Jason Baldwin, Jessie Misskelley Jr. e Damien Echols che, essendo l'unico maggiorenne fu condannato alla pena capitale. La sentenza, che sconvolse l'intero popolo americano per l'età degli imputati e la mancanza di prove a loro carico, si basava sulla confessione di uno di loro cui in seguito fu diagnosticato un ritardo mentale.

Nella pellicola, premiata dal pubblico al Courmayeur Noir in festival 2013, Colin Firth interpreta uno dei detective assegnati alle indagini, mentre Reese Whiterspoon si cala nei panni della mamma di una delle vittime. Il cast è poi completato da Alessandro Nivola, Stephen Moyer, Dane DeHaan, Mireille Enos, Bruce Greenwood, Elias Koteas e Amy Ryan.

I movimenti suscitati dalle reazioni del mondo intero, tra cui personalità come Winona Ryder, Eddie Vedder, Henry Rollins, Peter Jackson e Johnny Depp che si scherarono contro l'ingiustizia del verdetto finale e a favore dei tre accusati, provocarono un tale clamore da ispirare non solo la realizzazione del documentario West of Memphis, prodotto da Peter Jackson e Fran Walsh e diretto da Amy Berg, ma da convogliare anche l'attenzione di serie televisive cult come "Californication" e "CSI: Miami", che introdussero in un paio di episodi alcuni riferimenti a questi fatti.

Il colpevole dei tristi avvenimenti non è stato ancora ritrovato e il caso resta tuttora aperto. I tre ragazzi, ormai uomini, sono stati rilasciati grazie ad un cavillo legale che, nonostante tutto, continua a giudicarli colpevoli di fronte alla legge, molto probabilmente per evitare che gli stessi potessero far causa allo Stato. Johnny Depp, divenuto amico intimo di uno dei tre protagonisti Echols, lo accompagnò alla presentazione del documentario al Sundance Film Festival e arrivò a farsi il suo stesso tatuaggio a testimonianza del loro legame.

Guarda il trailer di "Devil's Knot"

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019