Excite

Del Toro parla de Lo Hobbit

Guillermo del Toro ha commentato presso il sito IGN il rumor di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa relativo al ruolo fondamentale di Bilbo Baggins ne Lo Hobbit, il prequel della trilogia del Signore degli Anelli di Peter Jackson, che per questo film invece figura in veste di produttore.

Riguardo alla scelta di James McAvoy tuttavia Del Toro si mantiene cauto: "Non abbiamo ancora contattato nessuno, non c'è da parlare né di James McAvoy, né di Jack Black, nè di Daniel Radcliffe. Tra sei mesi dovremmo saperlo. Cercheremo di darvi il nome come regalo di Natale".

Inoltre il regista, che presto vedremo al cinema con Hellboy II, ha anche postato un intervento sul forum di TheOneRing che vi riportiamo:

 "Visto che si avvicina l'uscita di Hellboy II: The Golden Army, mi sembra il caso di avvisarvi di una cosa. L'estetica del film sarà molto pop e colorata, e ovviamente più influenzata dai toni di un fumetto di Kirby piuttosto che da quelli di una fiaba o di un film fantasy.

Per favore non fatervi confondere nè dalle tonalità né dai toni del film. Ha lo stesso tono divertente e scanzonato del primo film, e il design dei mostri è del toromolto colorato. Ci siamo allontanati dall'estetica celtica/nordica della maggio r parte dei film fantasy volutamente, perché non potevamo strafare, né avvicinarci neanche lontanamente a produzioni di livello più alto come il Signore degli Anelli.

Il film è costato 85 milioni di dollari e con questi soldi abbiamo cercato di dargli un look tutto suo, con un mix di architetture arabiche e motivi orientaleggianti. Abbiamo preso i pattern delle armature giapponesi e le abbiamo mescolate a motivi celtici, eccetera.

La nostra terra degli Elfi è molto più simile a Dunsany o Moorcock nell'estetica, con constrasti scuri contro la pelle chiara e gli occhi dorati. Il mondo Magico del film segue gli stessi toni, ed è quasi surreale.

Sono molto consapevole dei Generi e so cosa faccio quando li mescolo assieme. La maggior parte di Hellboy non vi darà ALCUN indizio di come sarà Lo Hobbit. C'è un prologo con dei pupazzi di legno che avrà qualche aspetto in comune con lo Hobbit, ma anche lì per favore non prendete queste cose come oro colato.

Quando ho iniziato Hellboy 2 non avevo idea che avrei diretto lo Hobbit, e volevo mostrare i Mondi Fantasy come una metafora dell'umanità che si consuma nella brama di potere. Spero che questo messaggio vi faccia capire da subito che quello che ho mostrato nel Labirinto del Fauno e in Hellboy II non sarà una indicazione di come sarà Lo Hobbit.

L'estetica dello Hobbit verrà col tempo, verrà definita da una giustapposizione delle estetiche mia e di Peter Jackson, ma si vedrà solo dopo, attualmente è impossibile prevederla".

Lo Hobbit esce nel 2011, il sequel (ancora senza titolo) nel 2012. Prodotti da Peter Jackson, entrambi sono diretti da Guillermo del Toro.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017