Excite

David di Donatello, vincono Bellocchio e Diritti

L'imperativo nel titolo dice 'Vincere', e Marco Bellocchio ha vinto davvero: il suo film, incentrato sulla vicenda amorosa e morbosa tra Benito Mussolini e la prima moglie Ida Dalser, ha trionfato ai David di Donatello 2010 con ben otto statuette portate a casa.

Guarda le foto del red carpet

Con i premi tecnici e quello al miglior regista, la pellicola con Filippo Timi e Giovanna Mezzogiorno ha avuto la meglio sulla favorita, 'La prima cosa bella' di Paolo Virzì che aveva ottenuto ben 18 candidature. Miglior film 2010 è 'L'uomo che verrà', suggestivo lavoro di Giorgio Diritti che racconta in maniera fedele la vicenda sulla strage di Marzabotto. Il regista è stato premiato dai fratelli Taviani.

'La prima cosa bella' però ha permesso a Micaela Ramazzotti e Valerio Mastandrea di aggiudicarsi i riconoscimenti come migliori attori protagonisti. Il cineasta toscano porta a casa anche il premio come miglior sceneggiatura. I migliori non protagonisti, Ennio Fantastichini e Ilaria Occhini, hanno invece entrambi preso parte alla commedia di Ferzan Ozpetek 'Mine vaganti'.

Resta quasi a bocca asciutta il kolossal di Giuseppe Tornatore 'Baarìa', che vince solo il premio per la miglior colonna sonora grazie al maestro Ennio Morricone, e il David Giovani. Miglior regista esordiente è stato decretato l'ex studente del Centro Sperimentale di Cinematografia Valerio Mieli, che ha esordito con la pellicola 'Dieci inverni'. Consegnati inoltre i David alla carriera alla storica accoppiata Bud Spancer e Terrence Hill, Tonino Guerra e Lina Wertmüller.

Ecco i vincitori dei David di Donatello 2010

  • Miglior Film: L'uomo che verrà di Giorgio Diritti
  • Miglior Regista: Marco Bellocchio per Vincere
  • Miglior Regista Esordiente: Valerio Mieli per Dieci inverni
  • Miglior Sceneggiatura: Francesco Bruni, Francesco Piccolo, Paolo Virzì, Giorgio Diritti, Giovanni Gavalotti per La prima cosa bella
  • Miglior Produttore: RAI Cinema per L'uomo che verrà
  • Miglior Attrice Protagonista: Micaela Ramazzotti per La prima cosa bella
  • Miglior Attore Protagonista: Valerio Mastandrea per La prima cosa bella
  • Miglior Attrice non Protagonista: Ennio Fantastichini per Mine vaganti
  • Miglior Attore non Protagonista: Ilaria Occhini per Mine vaganti
  • Miglior Direttore della Fotografia: Daniele Ciprì per Vincere
  • Miglior Musicista: Ennio Morricone per Baarìa
  • Miglior Canzone Originale: Baciami ancora di Jovanotti per Baciami ancora
  • Miglior Scenografo: Marco Dentici per Vincere
  • Miglior Costumista: Sergio Ballo per Vincere
  • Miglior Truccatore: Franco Corridoni per Vincere
  • Miglior Acconciatore: Alberta Giuliani per Vincere
  • Miglior Montatore: Francesca Calvelli per Vincere
  • Miglior Fonico di Presa Diretta: Carlo Missidenti per L'uomo che verrà
  • Migliori Effetti Speciali Visivi: Paola Trisoglio e Stefano Marinoni di Visualogie per Vincere
  • Miglior Film dell'Unione Europea: Il concerto di Radu Mihaileanu
  • Miglior Film Straniero: Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino
  • Miglior documentario lungometraggio: La bocca del lupo di Pietro Marcello
  • Miglior cortometraggio: Passing Time di Laura Bispuri
  • David Giovani: Baarìa di Giuseppe Tornatore
  • David Speciali assegnati: Tonino Guerra, Lina Wertmüller, Bud Spencer e Terence Hill

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017