Excite

Dario Argento attacca Federico Zampaglione: "E' lui che crede di essere il mio erede"

  • Getty Images

Dario Argento ha rubato la scena al Giffoni Film Festival. Il regista italiano, uno dei pochi ad essere conosciuto anche all’estero si è intrattenuto prima con la stampa e poi si è lasciato avvolgere dall’entusiasmo dei fan e dei giurati che sebbene giovanissimi lo hanno accolto come una vera e propria star. Le dichiarazioni e gli atteggiamenti di Dario Argento, in ossequio al suo personaggio, non sono state per niente banali e anzi hanno causato un po’ di sorpresa tra gli addetti ai lavori.

Dario Argento è partito dai mali del cinema italiano per arrivare poi a giudicare uno dei suoi presunti eredi cinematografici. Gli è stato chiesto cosa non andasse nel cinema italiano ed il regista ha risposto, “Il cinema italiano, alla pari di quello europeo, è in pessime condizioni: ci sono molte cose da cambiare. I tagli influiscono in modo catastrofico, non c'è soluzione. Ci vorrebbe, invece, molta più attenzione da parte delle istituzioni. Il cinema italiano ormai si è appiattito su modelli televisivi e su un modello di commedia che spesso è mediocre. E quello americano neanche mi interessa molto, non andrei mai in America, è un posto mitizzato ma dove spesso il tenore di vita è molto misero”.

Dario Argento ha continuato attaccando il sistema del cinema americano che a suo giudizio è ostaggio della corsa agli incassi che travolge tutto e tutti a scapito della qualità generale soprattutto nel genere horror. Proprio parlando del genere cinematografico che lo ha reso famoso in tutto il mondo si è scivolati sul tema degli eredi.

Anche in questo caso Dario Argento è stato molto chiaro, “Federico Zampaglione non c’entra niente con me. Lui si crede il mio erede, non io…”. Più chiaro di così il regista di tanti capolavori del brivido non poteva essere. Il suo prossimo impegno sarà la messa in scena di una versione di “Macbeth”.

Guarda Dario Argento al Giffoni Film Festival

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017