Excite

Danny Boyle compra casa ai piccoli attori di Mumbai

E' difficile per i bambini entrare in contatto con il mondo dorato di Hollywood e tornare poi alla dura realtà delle baraccopoli indiane: il regista Danny Boyle è stato accusato più volte dai media di non aver aiutato abbastanza i piccoli attori del suo "The Millionaire".

Nel film vincitore di ben otto premi Oscar, i piccoli Azharuddin Ismail e Rubina Ali interpretavano i protagonisti da bambini: Azharuddin era rimasto senza tetto dopo la demolizione della baracca in cui viveva perchè irregolare. Così Boyle è volato con produttore Christian Colson a Mumbai dopo che i giornali avevano diffuso le foto dei bimbi tra le macerie.

Il regista ha annunciato l'acquisto di una casa per il piccolo attore, definita "accogliente, situato in una bella zona e vicino alla sua scuola", ed è costata "circa 2 milioni di rupie", circa 42.000 dollari. Danny ha poi accusato i media di aver illuso le famiglie dei piccoli attori: "Inevitabilmente, la tensione e la pressione sono generate dai media: i bambini hanno visto un mondo straordinario ed elegante ed è comprensibile che vogliono che le loro vite vengano trasformate".

Presto Boyle procurerà una casa anche a Rubina, attraverso l'associazione "Jai Ho", creata da lui e Colson, che si propone di finanziare l'educazione dei due bambini fino al raggiungimento della maggiore età. Rubina, ha assicurato il regista, avrà una nuova abitazione entro il 10 giugno, prima dell'arrivo della stagione dei monsoni.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017