Excite

Corona su "Videocracy": "Gandini mi ha parlato di un prodotto e poi ne ha fatto un altro"

Alla proiezione del film-documentario "Videocracy" di Erik Gandini, che racconta l'ascesa dell'impero costruito da Silvio Berlusconi e ricostruisce il nostro sistema televisivo, lunedì sera al cinema Anteo di Milano c'erano anche il fotografo Fabrizio Corona e la fidanzata Belen Rodriguez.

Nel film-documentario, infatti, è descritta anche l'attività dell'ex fotografo dei vip. A Corona, il regista Gandini ha detto: "Ti ritroverai in alcune cose, ma in altre no. Ma è una libertà che mi sono preso". Niente di più vero per Corona che, una volta terminata la proiezione del film, ha detto ai giornalisti che gli è piaciuto, ma che il filmaker "non ha poi osato tanto. Ha fatto un prodotto ben confezionato e ha avuto la fortuna di uscire in un periodo particolare per Berlusconi".

Il trailer del film non ha superato il vaglio della Rai ed è stato censurato. La tv di Stato ha definito "Videocracy" un atto di accusa contro Berlusconi in quanto "attraverso il collegamento tra la titolarità del capo del governo rispetto alla principale società radiotelevisiva privata" si potrebbe pensare che "attraverso la tv il governo potrebbe orientare subliminalmente le convinzioni dei cittadini influenzandole a proprio favore ed assicurandosene il consenso".

Guarda il trailer di Videocrazy censurato dalla Rai

L'ex fotografo dei vip ha poi affermato che Gandini si è saputo vendere bene. "Mi ha parlato di un prodotto e poi ne ha fatto un altro" ha detto Corona. A proposito della sua apparizione e del ritratto che ne esce dal documentario, l'ex fotografo dei vip ha affermato: "Le immagini sono belle, ma ha sbagliato i commenti".

Anche la showgirl e fidanzata di Corona, Belen Rodriguez, ha espresso lo stesso parere. "Mi piace Fabrizio, ma non il film", ha detto Belen.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017