Excite

Coppola: "Gomorra è un film troppo duro"

Parole dure, quelle rivolte dal regista Francis Ford Coppola al film "Gomorra", tratto dall'omonimo libro di Roberto Saviano. La pellicola diretta da Matteo Garrone ha ottenuto, nel corso degli ultimi due anni, consensi e riconoscimenti ma Coppola sostiene che per il cinema italiano è troppo presto per parlare di "rinascita".

"Ho visto 'Gomorra' ed è stata una brutta esperienza, è un film troppo duro, anche se molto ben recitato" ha esordito l'auotore de "Il Padrino". "'Il Divo', che non ho visto, e Gomorra sono un po' poco per parlare di rinascita – prosegue il regista de Il padrino -. Specie se confrontati con i film di Rosi, Rossellini, Monicelli, Antonioni, Dino Risi e Nanni Loy. Il vostro problema - prosegue - sono i maschi italiani, padri che non mollano l'osso, che vogliono tutte le donne e tutta la fama per se stessi e ai figli lasciano le briciole. Per i giovani non ci sono abbastanza opportunità, anche nel cinema".

Coppola è ospite del Torino Film Festival, dove ha presentato il nuovo film "Tetro - Segreti di famiglia", da domani nelle sale italiane; inoltre la sua casa di produzione American Zoetrope ha ricevuto il "Gran Premio Torino". Il regista, che ha preso spunto dalla sua vita privata per scrivere la sceneggiatura del film, si definisce "profondamente italiano": "Tutti e quattro i miei nonni sono nati qui. Tre nella zona di Napoli ed un altro in Lucania".

Protagonista del film con Vincent Gallo, Alden Ehrenreich e Carmen Maura, è un padre autoritario, figura già esplorata nei precedenti capolavori di Coppola: "Ha una lunga tradizione drammatica che affonda le sue origini nella cultura classica. È Giove onnipotente che il figlio deve arrivare a spodestare".

Coppola conclude con un conisiglio rivolto a chi vuole fare cinema: "Bisogna rischiare, anche in termini economici. Ma Hollywood pensa solo a fare soldi. Anch’io ne ho fatti tanti, ma ne ho pure persi tanti".

Foto da blog.oregonlive.com

Guarda il trailer di "Tetro-Segreti di Famiglia"

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017