Excite

Colin Firth, re balbuziente da Oscar

Si parla di Oscar per Colin Firth. Merito dell'interpretazione in 'The King’s Speech', presentato alla 54esima edizione del London Film Festival e vincitore del Toronto International Film Festival. Con lui nella capitale inglese il regista Tom Hooper e il resto del cast.

Malgrado qualcuno dirà che Firth parta avvantaggiato, perchè la giuria dell'Academy ha un debole per i personaggi storici, l'interpretazione dell'attore è notevole a detta di chiunque: Colin si cimenta nei panni di Giorgio VI d'Inghilterra, padre dell’attuale regina Elisabetta II, che salì al trono dopo l'abdicazione del fratello Edoardo.

Giorgio era balbuziente e il problema lo attanagliò fin quando conobbe il singolare logopedista Lionel Logue, che lo aiutò a superare del tutto il problema. Celebre il discorso - come da titolo - che il re tenne alla radio per incoraggiare le truppe in combattimento durante la Seconda Guerra Mondiale. Una storia, dunque, incentrata anche sull'amicizia del sovrano con l'uomo che lo aiutò a guarire, interpretato dal bravissimo Geoffrey Rush. Nel ruolo della moglie di Firth invece c'è Helena Bonham Carter.

Presentato fuori concorso al Festival di Venezia, 'The King's Speech ' è stato accolto calorosamente anche a Londra, città toccata ancor di più sulle 'corde patriottiche'. Firth, nominato agli Oscar l'anno scorso per 'A Single Man', sarà suoi nostri schermi nei panni da sovrano il 26 novembre.

 (foto©La Presse)

Guarda il trailer di 'The King's Speech'

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017