Excite

'Christine Cristina', l'esordio registico della Sandrelli

Da regina della commedia all'italiana a regista di un film storico: Stefania Sandrelli si mette alla prova dietro la macchina da presa con 'Christine Cristina', storia incentrata su una delle figure femminili più avanguardistiche del Medioevo. La pellicola, presentata allo scorso Festival di Roma, arriva venerdì al cinema.

La protagonista Cristina da Pizzano, trasferitasi giovanissima dall'Italia alla Corte di Francia, resta presto vedova e cade in miseria con i suoi due bambini. Cristina comprende che per risollevare le sorti della propria famiglia deve sfruttare il suo talento nello scrivere poesie. In un'epoca in cui l'indipendenza delle donne era un sogno lontanissimo, Cristina anticipò i tempi e riuscì a vivere del suo lavoro.

La Sandrelli, che desiderava dirigere un film da anni, ha scoperto il personaggio di Cristina da Pizzano per caso: 'Un giorno - racconta - ero in libreria e ho scoperto per caso la biografia di questa piccola grande donna, nata nel 1364, una figura che è riuscita a conquistare un posto molto importante alla tavola delle donne illustri della Storia: straordinaria per la sua modernità, eppure non la conosce nessuno'.

La protagonista è interpretata da Amanda Sandrelli, figlia di Stefania e del cantautore Gino Paoli. Sulla scelta la neo regista spiega: 'Al cinema non si può barare. Amanda incarnava perfettamente Cristina, ha un fisico minuto, è aggraziata, ma possiede anche un bel caratterino ed è una brava attrice'. Nel cast anche Alessandro Haber e Alessio Boni, nei rispettivi ruoli di cantastorie e teologo, amici e sostenitori di Cristina.

La regia di 'Christine Cristina' è stata firmata anche dal compagno della Sandrelli Giovanni Soldati, mentre la sceneggiatura è stata supervisionata da Furio Scarpelli, scomparso pochi giorni fa. Stefania lo ricorda così: 'Ho fatto almeno cinque film con lui. Era come un angelo sul set. Mi diceva che ero ineffabile'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017