Excite

Checco Zalone: il nuovo film 'Ancora esisto' slitta al 2013

  • Infophoto

Chi l'avrebbe mai detto che Checco Zalone, il cabarettista e attore noto per le sue interpretazioni comiche, sarebbe diventato il protagonista di un giallo? Nessuna pellicola in arrivo con l'artista nei panni di un detective, però, bensì un piccolo mistero sulla trama e sull'uscita del suo prossimo film.

Annunciata come cinepanettone di Natale 2012, la nuova commedia di Zalone dal titolo provvisorio 'Ancora esisto' è stata invece fatta slittare a febbraio/marzo 2013, a quanto pare per non sovrapporsi al sequel de 'I soliti Idioti', come ha spiegato durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo listino titoli di Medusa il produttore del film, Pietro Valsecchi: "Checco ha lasciato spazio per Natale a 'I 2 soliti idioti'".

Ma nella presentazione video della pellicola, il comico pugliese ha dato una versione dei fatti completamente diversa, ovviamente senza tradire la sua natura di attore brillante e scanzonato: "a Natale non mi vedrete . Eravamo partiti, io e Gennaro Nunziante (il regista con cui ha girato 'Che bella giornata' e 'Cado dalle nubi', ndr), da un film sulla crisi, ma ci siamo resi conto che la gente non ne può più, al cinema vuole staccarsi dalla realtà che vive ogni giorno. Ci chiuderemo quest'estate in masseria per scrivere una storia".

Un problema di sceneggiatura, dunque, che pare confermato anche dalle parole dall'ad di Medusa, Giampaolo Letta, che a proposito dello slittamento del film del comico ha detto che "è dovuto solo al fatto che il lavoro di Zalone non sarà pronto per quella data". Ma di che cosa parlerà, alla fine, la pellicola dell'attore uscito dal laboratorio di Zelig?

Gli indizi per ora sono confusi, non si sa se volutamente. In ogni caso le versioni più accreditate parlano di una commedia dedicata al mondo del lavoro e dell'imprenditoria, con un nuovo film di denuncia sociale, ovviamente in chiave ironica e all'acqua di rose. Un'ipotesi confermata anche da Nunziante durante un'intervista rilasciata in occasione della sua partecipazione in qualità di giurato al concorso cinematografico del Film Family Festival, lo scorso luglio: "racconteremo a nostro modo il mondo del lavoro, quello che ritengo il più colpito dalle barbarie del capitalismo che a colpi di macelleria sociale e con la scusa della crisi economica ha distrutto un patrimonio inestimabile di valori civili".

Con le ultime dichiarazioni di Zalone, tuttavia, le cose potrebbero cambiare e la nuova sceneggiatura stravolgere in parte o in tutto il progetto originale. Per ora, però, le notizie scarseggiano e per sapere se la pellicola del comico di Bari parlerà di un giovane che decide di fare carriera come imprenditore, fino quasi a diventare il presidente di Confindustria, oppure di un uomo che lavora per una famiglia molto ricca - queste le due ipotesi di script più accreditate - bisognerà aspettare che 'Ancora esisto' arrivi nelle sale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017