Excite

Caterina Murino a tutto tondo

Otto nuovi film per Caterina Murino, ex bond girl insieme a Eva Green, accanto a Daniel Craig nell'episodio di James Bond, Casino Royale. La carriera per la giovane attrice da quel momento è decollata, tanto che ormai vive stabilmente a Parigi, si sente un'attrice internazionale e dice sicura di sé: "All'estero sanno chi sono".

(Guarda le foto della ex Bond girl, Caterina Murino)

Nonostante questo, Caterina porta nel cuore la sua terra, la Sardegna, e in due dei suoi nuovi film reciterà la parte di due personaggi storici della sua terra: Eleonora d'Arborea di Claver Salizato e La vedova scalza, dal romanzo di Salvatore Niffoi: "Eleonora è la trecentesca eroina dell'indipendenza sarda; la vedova è un angelo vendicatore a cui recapitano il corpo del marito squartato, una storia arcaica e feroce".

Della sua vita in Francia racconta come vi si è stabilita: "Nel 2003 grazie alla mia cocciutaggine, non parlando il francese, ho avuto la parte ne Il bandito corso con Jean Reno, dopo che erano state scartate quattro attrici italiane che parlavano la lingua" ; mentre dell'Italia prova un certo imbarazzo a parlare, soprattutto dell'argomento a lei più caro, il cinema.

Di fronte alla parola cine-panettoni la sua reazione è: "Ho difficoltà a parlare di cinema per i cine-panettoni, in Francia non esistono. Lì il governo aiuta i registi, lì arriva il cinema da tutto il mondo (e pochi dall'Italia, non sappiamo esportare le storie) - e prosegue come un fiume in piena - lì c'è un'industria e niente ingerenze politiche. In Italia bisogna vincere un David per poter continuare a lavorare, devi avere punti per trovare finanziamenti, se non vinci un premio non ti danno punti. Così hai attori non giusti con la raccolta punti tipo Mulino Bianco. Allucinante".

Anche per la fiction non ha parole meno dure: in uno dei prossimi film, Made in Italy di Stéphane Giusti reciterà la parte di un'attrice di fiction italiana e a tal proposito afferma: "Non esistono queste cose in Francia. Che tristezza per le attricette raccomandate da Berlusconi a Raifiction. Se quello è il vertice...".

E sulle altre italiane a Parigi afferma: "Monica Bellucci: una donna intelligente, s'è costruita una carriera che molte attrici, me compresa, vorrebbero e non avranno mai; per quanto riguarda Carla Bruni trovo poco delicato che un personaggio pubblico, non un attore ma il presidente della Repubblica, dopo un mese che si è lasciato con la moglie ne sbandieri un'altra. E' una questione di stile".

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017